|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
05/11/2018

Fonte
www.adnkronos.com

Cervello giovane con la giusta dieta

Secondo la specialista della nutrizione Sara Farnetti, attraverso la giusta dieta, è possibile rallentare il declino cognitivo di 7 anni e mezzo

Gli acidi grassi contenuti, per esempio, in salmone, sgombro e pesce azzurro sono i nutrienti che servono a mantenere le membrane flessibili e influenzano le capacità cognitive. La vitamina D, invece, è utile sia come protettore del nostro cervello che per sanare i neuroni danneggiati; mentre un eccesso di carboidrati può innescare il circolo vizioso dell'insulina.

Sono questi e altri i consigli della Farnetti, che è anche autrice di Mai più a dieta. Salute e longevità con la medicina di precisione.


(Tratto dall’articolo www.adnkronos.com)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Il consumo di bevande alcoliche causa di morte per 2,8 milioni di persone ogni anno

Secondo uno studio della serie Global Burden of Disease, pubblicato su Lancet, nel mondo una persona su tre consuma bevande alcoliche (cioè 2,4 miliardi di persone), senza sapere probabilmente che le bevande alcoliche sono responsabili di 1 decesso su 10 nella fascia d’età compresa tra i 15 e i 49 anni.

Rapporto annuale della ricerca sulla demenza senile

A livello globale ne sono colpite 47 milioni di persone. In Italia si stima vi siano 1.241.000 casi. Nel 2018 la demenza è diventata una malattia da mille miliardi di dollari diventando la settima causa di morte, e non esiste ancora una cura.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L'indagine di Acri-Ipsos ha reso noto i risultati sul tema "L'etica del risparmio e lo sviluppo".

 

Scritto da Dario Luciana il 12/11/2018

Parola chiave: Crisi economica, Ricerca

 

Spesso si tende a pensare che la popolazione anziana debba ridurre al minimo il consumo di proteine a causa dell’età. Invece, un recente studio, pubblicato sul Journal of American Geriatric Society, sembra affermare esattamente l’opposto.

 

Scritto da Dario Luciana il 12/11/2018

Parola chiave: Alimentazione, Prevenzione, Ricerca

 

Secondo un sondaggio realizzato da Ipsos per Fondazione Korian, il 49% dei nonni italiani aiuta economicamente figli e nipoti, contro il 24% della media europea. Lo stesso sondaggio ci dice che il 61% degli over 65 italiani danno costantemente consigli a figli e nipoti, su argomenti disparati, dalla scuola, al lavoro, alle relazioni.

 

Scritto da Cppi Mariarosa il 09/11/2018

Parola chiave: Analisi comparative, Rapporti intergenerazionali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5842 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.