|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
03/12/2018

Fonte
www.linkiesta.it

Quasi la metà degli anziani non può permettersi di accendere il riscaldamento

Quasi la metà degli anziani non si può permettere di accendere i termosifoni in casa o rischia di non poterlo fare più nel prossimo futuro.

È quanto emerge da un'indagine di Spi, Sindacato dei Pensionati della Cgil e Fondazione Giuseppe Di Vittorio. Dai risultati emersi dalle 979 interviste, si scopre che il 14% non riesce a mantenere una temperatura adeguata in casa perché far partire la caldaia costa troppo a fine mese, mentre nel 18% degli appartamenti manca del tutto l'impianto di riscaldamento; in altri casi sono gli infissi a essere inadeguati e, per sostituirli, la pensione non basta.


(Tratto dall’articolo www.linkiesta.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Una tuta hi-tech permette di provare i disagi dell'invecchiamento

Grazie a un casco si ricreano gli effetti della visione tubolare, causata dalla restrizione del campo visivo, e di ciò che accade in seguito al danneggiamento della parte centrale della retina. Un ronzio nelle orecchie e/o una riproduzione di suoni ovattati simulano la difficoltà di sentire delle persone avanti con gli anni. I disturbi linguistici vengono simulati attraverso un microfono inserito nel casco che trasmette le parole con un leggero ritardo. Lo sforzo maggiore viene proposto durante una passeggiata simulata: il robot riproduce l’affaticamento, la rigidità dei muscoli e delle articolazioni e sono sufficienti pochi passi per variare, accelerando, il battito cardiaco.

Anziani sempre più "giovanili": evitiamo le letture superficiali

All’ultimo congresso annuale dei geriatri italiani (SIGG) è stato proposto di alzare la tradizionale soglia dell’anzianità da 65 a 75 anni. Questa nuova definizione dell’età anziana non è una sorta di maquillage giovanilistico ma trova essenzialmente le sue giustificazioni in almeno due ordini di motivi.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I consulenti del lavoro hanno analizzato i dati sulle morti bianche nel 2018 rilevando che si è verificato, in generale, un aumento rispetto all'anno precedente.

 

Scritto da Desanti Gianni il 09/05/2019

Parola chiave: Incidenti sul lavoro

 

Lo scorso 27 e 28 Marzo si è tenuta a Praga, nelle sale del Municipio della Città Vecchia e del palazzo Ceská Sporitelna, una importante Conferenza Internazionale annua sulla tematica dell’invecchiamento dal titolo New Technologies: Opportunity or Challenge for the Aging Population?.

 

Scritto da Dario Luciana il 06/05/2019

Parola chiave: Ausili, Rete informatica, Strumenti di valutazione, Tecnologia

 

Dal rapporto sul Bilancio di welfare delle famiglie italiane curato da MBS Consulting, emerge che nel 2018 la spesa totale degli italiani, per dare supporto ad anziani che hanno bisogno di assistenza continua, è crescita del 10,3%.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 08/05/2019

Parola chiave: Anziano non autosufficiente, Bisogni degli anziani, Centro di documentazione, Costi sanitari e assistenziali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5999 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.