|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
09/01/2019

Fonte
www.humanitasalute.it

Con un software è possibile individuare rischi per il sistema cardiovascolare

Un software sviluppato da Verily, società controllata da Google, è in grado di segnalare la presenza di rischi per il sistema cardiovascolare grazie a una analisi computerizzata del fondo dell’occhio. La ricerca, pubblicata su Nature, apre la via a un nuovo modo di fare diagnosi segnando un altro punto di congiunzione tra medicina e intelligenze artificiale.

L’addestramento dell’intelligenza artificiale è avvenuto tramite l’analisi delle retine e dei dati medici di oltre 280 mila pazienti provenienti dagli Stati Uniti e dal Regno Unito.

Il metodo richiede ancora di essere perfezionato; infatti, finora è stato in grado di individuare correttamente la retina di pazienti che avevano avuto episodi cardiovascolari nel 70% dei casi: un risultato di poco inferiore al 72% dei casi diagnosticati attraverso le analisi del sangue.


(Tratto dall’articolo www.humanitasalute.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Il Metodo Kominsky

Qualche settimana fa, in America, sono stati assegnati i Golden Globes. Simili agli Oscar, i Globes sono uno dei maggiori riconoscimenti nel settore cinematografico, ma si discostano dai primi perché premiano anche produzioni televisive e per la divisione dei film in due categorie: dramma e commedia/musical

Nell'Italia che invecchia sempre più badanti

I lavoratori domestici regolari in Italia sono solo 865mila e guadagnano in media 6.500 euro l’anno.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Un gruppo di scienziati della Washington University School of Medicine di St. Louis, negli USA, ha dimostrato che, anche quando l'età anagrafica è la stessa, il cervello delle donne è di circa tre anni più giovane rispetto a quello degli uomini.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Ricerca

 

Secondo alcuni dei dati dell’Ars Toscana sono sempre di più gli anziani malati (malattie croniche o tumori) che muoiono in ospedale. E sempre meno anziani usufruiscono dell’assistenza domiciliare nell’ultimo mese di vita.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 19/02/2019

Parola chiave: Analisi comparative

 

Da una ricerca dello "Studio di Giaccardi & Associati" è emerso che il così detto "turismo d'argento" è sempre in continuo aumento.

 

Scritto da Dario Luciana il 18/02/2019

Parola chiave: Invecchiamento attivo, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5935 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.