|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
17/01/2019

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

La tecnologia al servizio degli anziani

La tecnologia pensata per essere al servizio dell’anziano è definita gero-technology.
Nei laboratori di innovazione sono molte le idee su cui si lavora, anche se ancora in fase sperimentale, per offrire prodotti che agevolino la vita delle persone over-65.  

  • Future Age, una start-up italiana, ha prodotto il D-Air Lab, un airbag che attraverso cuscinetti gonfiabili protegge l’anziano dalle cadute e con un sistema di localizzazione avvisa i familiari.
  • Sono stati progettati “badanti” umanoidi in grado di prendere e porgere oggetti. In questa categoria rientra Zora un robot creato in Belgio che è in grado di aiutare gli anziani in attività fisiche, di giocare e conversare con loro.
  • Dal 2003 in alcune case di riposo è attivo un cucciolo robotico, nato in Giappone, che interagisce e parla con i degenti.
  • Promoter è realizzato da Brain-Computer Interface ed è utilizzato nella neuroriabilitazione per gli anziani colpiti da ictus: supporta medici e tecnici nella rieducazione del paziente stimolando l’attività cerebrale che controlla i movimenti.
  • Chat Yourself è un assistente virtuale che memorizza le informazioni essenziali della vita del paziente affetto da demenza e che al momento opportuno rilascia le notizie fondamentali come il nome, il contatto con la famiglia, l’indirizzo di casa, la strada per tornarci e tutto quello che può essere utile.

(Tratto dall’articolo www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Demenza: in arrivo una guida con le "parole amiche"

La Federazione Alzheimer Italia, ha creato una guida intitolata Demenza: le parole contano, per educare la comunità all'utilizzo di un linguaggio appropriato, inclusivo e non stigmatizzante delle persone affette da demenza.

Il cervello femminile è tre anni più giovane di quello maschile

Un gruppo di scienziati della Washington University School of Medicine di St. Louis, negli USA, ha dimostrato che, anche quando l'età anagrafica è la stessa, il cervello delle donne è di circa tre anni più giovane rispetto a quello degli uomini.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I consulenti del lavoro hanno analizzato i dati sulle morti bianche nel 2018 rilevando che si è verificato, in generale, un aumento rispetto all'anno precedente.

 

Scritto da Desanti Gianni il 09/05/2019

Parola chiave: Incidenti sul lavoro

 

Lo scorso 27 e 28 Marzo si è tenuta a Praga, nelle sale del Municipio della Città Vecchia e del palazzo Ceská Sporitelna, una importante Conferenza Internazionale annua sulla tematica dell’invecchiamento dal titolo New Technologies: Opportunity or Challenge for the Aging Population?.

 

Scritto da Dario Luciana il 06/05/2019

Parola chiave: Ausili, Rete informatica, Strumenti di valutazione, Tecnologia

 

Dal rapporto sul Bilancio di welfare delle famiglie italiane curato da MBS Consulting, emerge che nel 2018 la spesa totale degli italiani, per dare supporto ad anziani che hanno bisogno di assistenza continua, è crescita del 10,3%.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 08/05/2019

Parola chiave: Anziano non autosufficiente, Bisogni degli anziani, Centro di documentazione, Costi sanitari e assistenziali

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5999 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.