|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
18/03/2019

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

Donne over50: sul lavoro discriminazioni per genere e per età

Secondo uno studio della Banca Mondiale sono solo sei i Paesi nel mondo che garantiscono a uomini e donne pari diritti: si tratta di Belgio, Danimarca, Francia, Lettonia, Lussemburgo e Svezia.

Lo studio ha raccolto una serie di dati lungo 10 anni in 187 Paesi. Sono stati così monitorati gli indicatori che misurano la parità di diritti per uomini e donne ed è stato possibile mettere a punto un indice che assegna a ogni paese un punteggio da 0 a 100, dove 100 indica il massimo livello in termini di riduzione delle differenze di genere. L'Italia si posiziona al ventiduesimo posto, con un punteggio di 94,38, uno dei peggiori d’Europa.

Alle discriminazioni per genere spesso purtroppo si aggiungono quelle legate all’età, percepite maggiormente dalle lavoratrici donne. Il 40% di queste, infatti, percepisce una forte discriminazione su entrambi i fronti.

La percezione di essere discriminati per età aumenta nelle aziende in cui i dipendenti over 50 sono in minoranza o in maggioranza, mentre si attenua quando esiste equilibrio numerico tra dipendenti over e under 50, in situazioni quindi che offrono un maggiore equilibrio intergenerazionale. 


(Tratto dall’articolo www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Il 50% dei decessi è avvenuto nelle Case di Riposo

I numeri certificano che il coronavirus ha cancellato in poche settimane la parte più silenziosa della società europea, quella saggia e indifesa che aveva anche la responsabilità di custodire la memoria: gli anziani e, in particolare, quelli residenti nelle Case di Riposo; lontano dai parenti, spesso non hanno avuto la possibilità di essere curati con le terapie intensive.

Lotta alla solitudine: dalle case di cura alle case popolari

Antonio è 72enne galiziano, ex dipendente nel settore delle risorse umane, che, non potendosi permettere di pagare una retta di una casa di cura, ha deciso di condividere la propria abitazione con altri anziani che si trovano nella sua stessa situazione. Antonio oltre ad avere un vantaggio di tipo economico, ha instaurato dei rapporti sociali contrastando la solitudine.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Il Comune di Torre Annunziata ha organizzato un servizio di assistenza telefonica agli anziani.

 

Scritto da Mathieu Enza il 24/05/2020

Parola chiave: Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Il Ministero della Salute sta ipotizzando un piano da attuare affinché da metà settembre si vaccinino bambini fino ai 6 anni e anziani over 60 contro l'influenza stagionale.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Prevenzione, Vaccinazioni

 

La pandemia causata da covid-19 è stata la prima del nuovo millennio. L'opinione pubblica ha dedicato molta attenzione ai turni massacranti a cui si sono sottoposti operatori sanitari e medici per contenere l'epidemia, e alla saturazione dei pronto soccorso a seguito del diffondersi della epidemia.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Benessere

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6225 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.