|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
28/03/2019

Fonte
www.quotidianosanita.it

Età biologica e invecchiamento demografico

Chi vive in un Paese in via di sviluppo invecchia precocemente rispetto a chi vive in un Paese industrializzato e la differenza d’età biologica può arrivare anche a 30 anni. A dimostrarlo è uno studio scientifico condotto in varie nazioni del mondo e pubblicato su Lancet Public Health.

L’analisi ha rivelato un gap di trent’anni tra le nazioni che si portano meglio gli anni e quelle che se li portano peggio: un 76enne giapponese presenta lo stesso livello di problemi di salute tipici di un 65enne.

Al primo posto delle nazioni più giovanili del mondo, dove si “dimostrano” 65 anni ad un’età più avanzata, si trova il Giappone, seguita dalla Svizzera. L’Italia occupa l’ottavo posto mentre il fanalino di coda è il Perù.

Al primo posto delle nazioni che si portano peggio gli anni, dove si “dimostrano” 65 anni ad un’età più precoce, si trova Papua Nuova Guinea, mentre all’ultimo posto si trovano gli Stati Federati della Micronesia.

Secondo la dottoressa Angela Y. Chang, della University of Washington, l’aumento dell’aspettativa di vita può rappresentare sia un’opportunità che una minaccia per il welfare delle popolazioni a seconda dei problemi di salute, che potrebbero portare al pensionamento anticipato, ad una contrazione della forza lavoro e ad un aumento della spesa sanitaria.


(Tratto dall’articolo www.quotidianosanita.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I servizi per anziani si ripensano attraverso la cultura della ricostruzione

L'emergenza del coronavirus, nel campo delle case di riposo, non è altro che la punta dell'iceberg.

I servizi per anziani si ripensano attraverso la cultura della ricostruzione

L'emergenza del coronavirus, nel campo delle case di riposo, non è altro che la punta dell'iceberg.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

È la fase 2, ovvero il tempo per una progressiva, seppur lenta, ripresa della normalità. Vorrei dedicare questi appunti in particolare alla ripresa delle attività nelle residenze per anziani, luoghi colpiti più di tutti dal Covid-19 e quindi più di altri attenti e prudenti.

 

Scritto da Trabucchi Marco il 29/05/2020

Parola chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale, Strutture residenziali per anziani

 

Il Comune di Torre Annunziata ha organizzato un servizio di assistenza telefonica agli anziani.

 

Scritto da Mathieu Enza il 24/05/2020

Parola chiave: Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Il Ministero della Salute sta ipotizzando un piano da attuare affinché da metà settembre si vaccinino bambini fino ai 6 anni e anziani over 60 contro l'influenza stagionale.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Prevenzione, Vaccinazioni

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6226 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.