|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
05/04/2019

Fonte
www.ansa.it

In arrivo il trend Wabi-sabi, elogio della bellezza imperfetta

Secondo la visione nipponica del Wabi-sabi, fondata sull'accoglimento della transitorietà delle cose, le imperfezioni e la decadenza fanno parte della vita.

Questo trend tende a esercitare un distacco nei confronti della perfezione assoluta, focalizzando l'attenzione invece su una bellezza più semplice e naturale possibile, limitando anche il consumismo.

Le donne mostrerebbero la tendenza a staccarsi dall'ideale di una presunta perfezione (ad esempio l'assenza di rughe anche in tarda età) per concentrarsi invece sul benessere e sulla cura della pelle.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Mostra fotografica dei centenari sardi

In Sardegna, aSutri, è stata inaugurata "A chent'annos", una mostra fotografica sui centenari.

Nasce a Milano il Pronto Soccorso Psicologico

A Milano nasce il pronto soccorso per le emergenze emotive.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

La Regione Veneto, prima in Italia, ha reso disponibile un sito dedicato alle demenze che mette in contatto, raccorda e condivide informazioni utili, sia per il cittadino che per i sanitari e i professionisti del sociale. I diversi protagonisti del settore possono così essere guidati verso il miglior percorso di cura per la patologia della demenza che affligge moltissimi anziani. 

 

Scritto da Desanti Gianni il 05/06/2019

Parola chiave: Demenza senile

 

Il Financial Times li definisce giovani-vecchi: sono i sessantenni di oggi.

 

Scritto da Dario Luciana il 04/06/2019

Parola chiave: Lavoro nella terza età, Senior marketing

 

Da uno studio sulle motivazioni che determinano gli atteggiamenti della popolazione verso il monitoraggio della pressione arteriosa, è emerso che in Europa e USA quasi i tre quarti degli adulti affetti da ipertensione arteriosa scelgono di tenere un comportamento attivo, contro i due terzi del Giappone.

 

Scritto da Dario Luciana il 04/06/2019

Parola chiave: Analisi comparative, Prevenzione, Ricerca

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5970 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.