|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
12/04/2019

Fonte
www.adnkronos.com

La cattiva alimentazione causa più morti del fumo e di altri fattori di rischio

Da uno studio pubblicato su The Lancet, rivista scientifica inglese di ambito medico, si apprende che mangiare male uccide più del fumo, della pressione alta e di qualunque altro fattore di rischio.

Secondo gli autori della ricerca una morte su cinque, a livello globale, è dovuta ad un’alimentazione scorretta.

Pur considerando le abitudini alimentari diverse da un Paese all’altro è accertato che un basso apporto di cereali integrali, poca frutta e alto consumo di sodio sono responsabili di almeno il 66% dei decessi. Mentre ad un elevato consumo di carne rossa, carni lavorate, bibite zuccherate e acidi grassi trans viene imputato il 34% delle morti per cattiva alimentazione. Una dieta a base di soia, fagioli e altre fonti di proteine ??vegetali potrà avere importanti benefici per la salute e per l’ambiente.

Il messaggio di seguire una dieta corretta è rivolto non solo ai singoli individui ma anche alle Istituzioni e al mondo dell’industria perché facciano scelte più consapevoli nella coltivazione e lavorazione, negli imballaggi e nelle politiche di vendita dei cibi.


(Tratto dall’articolo www.adnkronos.com)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Il Coronavirus modifica gli stili di vita

Cambiano, in positivo, alcuni stili di vita in questi mesi di coronavirus. Una ricerca realizzata da Up Research, in collaborazione con Norstat, ci aiuta a scoprire cosa è accaduto.

La strage silenziosa

In questi giorni le notizie ci dicono che sono decine gli anziani non autosufficienti che muoiono per l’epidemia di Covid-19. Oltre alla fragilità dovuta alla loro avanzata età, i ricoveri in ospedali o la degenza presso le Rsa rendono gli anziani più soggetti a soccombere al virus.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

È la fase 2, ovvero il tempo per una progressiva, seppur lenta, ripresa della normalità. Vorrei dedicare questi appunti in particolare alla ripresa delle attività nelle residenze per anziani, luoghi colpiti più di tutti dal Covid-19 e quindi più di altri attenti e prudenti.

 

Scritto da Trabucchi Marco il 29/05/2020

Parola chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale, Strutture residenziali per anziani

 

Il Comune di Torre Annunziata ha organizzato un servizio di assistenza telefonica agli anziani.

 

Scritto da Mathieu Enza il 24/05/2020

Parola chiave: Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Il Ministero della Salute sta ipotizzando un piano da attuare affinché da metà settembre si vaccinino bambini fino ai 6 anni e anziani over 60 contro l'influenza stagionale.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Prevenzione, Vaccinazioni

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6226 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.