|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.meteoweb.eu
26/02/2019

Sindrome Italia. Ecco il disturbo che colpisce le badanti straniere nel nostro Paese

Sindrome Italia è la definizione utilizzata in Romania per i problemi di salute mentale accusati da chi ha lavorato come badante in Italia.

Nella piccola stanza del Socola Psychiatric Institute di Iasi, le donne raccontano le difficoltà di lasciare figli anche piccoli a casa, di patire sofferenze dovute al troppo lavoro, alla lontananza da casa e alla solitudine.

La Sindrome Italia non è una diagnosi scientificamente riconosciuta: la definizione è stata inventata da due psichiatri ucraini nel 2005 ed è composta da stress fisico e psicologico.

La mancanza di flessibilità, in questo tipo di lavoro, o di poter godere di forme come il part-time, così come un’interpretazione errata di “vitto e alloggio”, rende la vita delle badanti difficile, faticosa e stressante.

Secondo l’INPS ci sono oltre 800.000 persone che lavorano come badanti in Italia con regolare contratto. La richiesta per il loro lavoro è molto alta in un Paese con 13,4 milioni di anziani, terzo a livello mondiale in termini di aspettativa di vita.

Viene da chiedersi: le badanti badano ai nostri anziani, ma chi bada alle badanti?


(Fonte: www.meteoweb.eu)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Religione e salute: i credenti vivono più a lungo

Secondo un recente studio americano, i credenti rispetto agli atei vivrebbero quattro anni più a lungo.

Il caregiving e l'amore: un legame indissolubile

La cura delle persone ammalate di demenza diviene progressivamente sempre più impegnativa per la singola persona che deve assistere e sempre più critica sul piano collettivo. Moltissime indicazioni della letteratura e dettate dall’esperienza indicano che è sempre più difficile identificare persone adeguate alla presa in carico di anziani “difficili”, come sono spesso quelli affetti da alterazioni cognitive, aggravate da problematiche comportamentali.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

ElliQ è il robot di ultima generazione che assiste gli anziani, tiene loro compagnia, li aiuta a mantenersi in forma e a non sentirsi soli. E soprattutto ricorda loro gli appuntamenti e quando è il momento di prendere la medicina. A produrlo è una startup israeliana specializzata in robotica, nata nel 2016, la Intuition Robotics che ha la sede centrale in Israele e vari uffici in California.

 

Rocco Gabriella, thenexttech.startupitalia.eu, 16/07/2019

Parola chiave: Ausili

 

Andrea Camilleri è deceduto “alle ore 8.20 del 17 luglio 2019 presso l’ospedale Santo Spirito.  Insieme alla moglie Rosetta, l’altra compagna irrinunciabile nella vita dello scrittore scomparso è stata appunto la parola. Il suo linguaggio è stato un’alta forma di sperimentazione letteraria, che lo rendeva allo stesso tempo ostico nella traduzione, ma capace di annodare legami fortissimi col suo pubblico.

 

Arduini Stefano, www.vita.it, 17/07/2019

Parola chiave: Letteratura, Linguaggio

 

Dopo un maggio piovoso è esplosa l’estate. Con le temperature alte aumenta la sudorazione corporea, che fa perdere liquidi e sali minerali preziosi per il nostro organismo; vengono messi a dura prova corpo, umore e cervello.

 

Regina Simona, www.lastampa.it, 18/06/2019

Parola chiave: Servizi assistenziali

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 80 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.