|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
03/06/2019

Fonte
www.ansa.it

I consumi di alcol in Italia

Secondo i dati elaborati dall'Istituto Superiore di Sanità, nel 2017, la percentuale dei consumatori di alcolici a rischio è stata del 23,6% per gli uomini e dell'8,8% per le donne, per un totale di oltre 8.600.000 persone (6.100.000 maschi e 2.500.000 femmine).

L'analisi per classi di età mostra che la fascia di popolazione più a rischio per entrambi i generi è quella dei 16-17enni (47,0% maschi, 34,5% femmine), che non dovrebbero consumare bevande alcoliche e dei giovani anziani tra i 65 e i 75 anni. Circa 700.000 minorenni e 2.700.000 over 65 sono consumatori a rischio per patologie e problematiche alcol-correlate.
La bevanda alcolica maggiormente consumata è il vino (48,1%), seguito dalla birra (27,1%), dai superalcolici (10,3%) e dagli aperitivi, amari e digestivi (5,5%).

Le due patologie che causano il numero maggiore di morti per entrambi i sessi sono le epatopatie alcoliche e sindromi psicotiche indotte da alcol.


(Tratto dall’articolo www.ansa.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

E' importante che i nuovi farmaci vengano sperimentati anche sulla popolazione anziana

Il primario dell’unità operativa di geriatria dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dottor Matteo Cesari, sostiene l’importanza di testare i nuovi trattamenti farmacologici sugli anziani.

Come allenare la memoria

Il neurologo Alain Robillard sostiene che la memoria può essere disturbata da fattori quali: la mancanza di concentrazione, il sovraccarico di lavoro o l’affaticamento, la depressione, l’apnea notturna, la carenza di vitamina B 12 o alti livelli di stress.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I ricercatori dell'università del Massachusetts, hanno scoperto che inserendo i gusci d'uovo nell'idrogel ed impiantandoli successivamente nell'apparato osseo lesionato, questi sarebbero in grado di riparare le cellule danneggiate e accelerare la guarigione in caso di fratture, invecchiamento o neoplasie.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 01/08/2019

Parola chiave: Benessere

 

Il Comune di Piacenza ripropone il progetto Vicinato solidale, aperto a studenti universitari fuori sede che frequentino uno degli atenei piacentini o il Conservatorio.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 25/07/2019

Parola chiave: Domicilio, Lavoro socialmente utile, Relazione di cura, Volontariato a favore di anziani

 

Un augurio di buone vacanze per i nostri lettori che si concedono qualche giorno di riposo. Credo che chi si occupa delle persone anziane tenga sempre un orecchio attento a quello che capita in uno dei settori più delicati, se non il più delicato, della nostra vita civile.

 

Scritto da Trabucchi Marco il 08/08/2019

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5956 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.