|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
04/06/2019

Fonte
www.altraeta.it

Contro l'ipertensione nuovo stile di vita e maggior monitoraggio

Da uno studio, commissionato da OMRON Healthcare all’agenzia Kantar, sulle motivazioni che determinano gli atteggiamenti della popolazione verso il monitoraggio della pressione arteriosa, è emerso che in Europa e USA quasi i tre quarti degli adulti affetti da ipertensione arteriosa scelgono di tenere un comportamento attivo, contro i due terzi del Giappone.

Nonostante l’attenzione alla salute, per prevenire l’insorgenza di ipertensione grave occorre prendersi cura maggiormente del proprio cuore, sviluppando e consolidando abitudini di vita sane: lo studio mostra che solo il 20% dei pazienti diagnosticati con ipertensione in Europa si misura la pressione tutti i mesi – tra questi il 26% lo fa settimanalmente e solo per l’11% rappresenta un’attività quotidiana.

Il monitoraggio regolare effettuato a domicilio apporta dei vantaggi: spesso infatti si è più rilassati a casa che nello studio del medico, inoltre questa pratica migliora il senso di coinvolgimento nella propria terapia e consente una valutazione giornaliera della variabilità della pressione arteriosa.

OMRON Healthcare ha donato alla causa 20.000 misuratori digitali di pressione arteriosa clinicamente validati per aiutare a sensibilizzare la popolazione mondiale sul tema dell’ipertensione.


(Tratto dall’articolo www.altraeta.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Prossima tendenza? Libri per anziani

Si tratta di una nuova tendenza proveniente dal Giappone: nell'ultimo periodo si è presentato un boom di vendite di libri riguardanti la terza età. Ma non solo: l'aumento di tali tipologie di libri è correlato all'aumento di scrittori over 60.

Come allenare la memoria

Il neurologo Alain Robillard sostiene che la memoria può essere disturbata da fattori quali: la mancanza di concentrazione, il sovraccarico di lavoro o l’affaticamento, la depressione, l’apnea notturna, la carenza di vitamina B 12 o alti livelli di stress.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Navigando in rete è sempre più probabile trovare annunci di diete ipocarboidratiche associate all'utilizzo di integratori. Addirittura, una di queste, proponendo di seguire un determinato regime dietetico, permetterebbe di raggiungere i 120 anni.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 05/07/2019

Parola chiave: Benessere

 

Il 12 giugno è stata approvata una legge all'unanimità in Parlamento che inasprisce le pene per i truffatori.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 05/07/2019

Parola chiave: Truffa, frode, Tutela legale

 

La cura delle persone ammalate di demenza diviene progressivamente sempre più impegnativa per la singola persona che deve assistere e sempre più critica sul piano collettivo. Moltissime indicazioni della letteratura e dettate dall’esperienza indicano che è sempre più difficile identificare persone adeguate alla presa in carico di anziani “difficili”, come sono spesso quelli affetti da alterazioni cognitive, aggravate da problematiche comportamentali.

 

Scritto da Trabucchi Marco il 04/07/2019

Parola chiave: Caregiver, caregiving

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5989 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.