|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
14/06/2019

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

L'aspettativa di vita aumenta e diminuisce il divario tra uomini e donne.

Dal rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (Bes), diffuso dall’Istat il 29 maggio scorso, emerge che a dicembre 2018 la speranza di vita alla nascita è di 82,7 anni a livello nazionale.

La ricerca evidenzia che dopo la flessione del 2015, la crescita di aspettativa di vita è di nuovo in crescita come già si registrava negli anni 2016 e 2017.

Inoltre, a differenza di quanto si riscontrava negli anni passati si riduce in modo diffuso sul territorio, il divario di età tra gli uomini e le donne. Nel 2017 la differenza tra le donne (84,9) e gli uomini (80,6) è di 4,3 anni. Nel 2004 era di 5,7 anni a favore delle donne.

La vita media maschile aumenta in tutte le aree d’Italia ma gli incrementi maggiori si rilevano al Nord mentre i più bassi si registrano quasi esclusivamente nel Mezzogiorno. 


(Tratto dall’articolo www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Anziani sempre più "giovanili": evitiamo le letture superficiali

All’ultimo congresso annuale dei geriatri italiani (SIGG) è stato proposto di alzare la tradizionale soglia dell’anzianità da 65 a 75 anni. Questa nuova definizione dell’età anziana non è una sorta di maquillage giovanilistico ma trova essenzialmente le sue giustificazioni in almeno due ordini di motivi.

Sindrome Italia. Ecco il disturbo che colpisce le badanti straniere nel nostro Paese

Sindrome Italia è la definizione utilizzata in Romania per i problemi di salute mentale accusati da chi ha lavorato come badante in Italia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

I ricercatori della St George’s University di Londra, guidati da Tess Harris, hanno esaminato i dati relativi a 1.297 partecipanti a studi clinici sulla attività motoria registrata dal contapassi. Metà dei partecipanti è stata invitata ad usare il contapassi per 12 settimane mentre all’altra metà è stato chiesto utilizzarlo.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 15/07/2019

Parola chiave: Disturbi e malattie legati all'invecchiamento, Osteoporosi, Qualità della vita

 

Il magazine di Vita disponibile da luglio 2019 non si sofferma solo sul dato demografico che conferma l'allungamento della vita e la maggiore presenza percentuale nella società degli anziani, ma indica come necessario un cambio di paradigma economico e sociale dentro il quale il Terzo settore può essere un protagonista.

 

Scritto da Desanti Gianni il 11/07/2019

Parola chiave: Invecchiamento attivo

 

In base al progetto di Birra Moretti Deliver-A-Nonna, dal 22 al 27 luglio a Londra e Brighton gli abitanti potranno ospitare una nonna italiana che cucinerà a domicilio. Le nonne proporranno tre piatti e gli ospitanti potranno cimentarsi a cucinare assieme. 

 

Scritto da Faraglia Sonia il 10/07/2019

Parola chiave: Tempo libero, hobbies

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 5994 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.