|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
21/06/2019

Fonte
www.adnkronos.com

Due mele al giorno levano il medico di torno

Secondo una ricerca - parte del progetto Global Dietary Database finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation - un basso consumo di frutta ha provocato oltre 1,8 milioni di decessi per ictus o malattie coronariche, mentre un ridotto consumo di verdura ne ha causati 1 milione.

Questo indicherebbe che un adeguato consumo di frutta e verdura potrebbero ridurre in modo significativo il rischio di malattie cardiovascolari.

Pertanto, in base alle linee dietetiche viene suggerita come assunzione ottimale di frutta: “300 grammi al giorno, pari a circa due piccole mele", mentre quello ideale di verdura, legumi compresi, viene indicato in 400 grammi al giorno, l'equivalente di circa tre tazze di carote crude. Infatti, frutta e verdura sono buone fonti di fibre, potassio, magnesio, composti antiossidanti e fenolici, elementi che hanno dimostrato di ridurre la pressione sanguigna e il colesterolo.

I prodotti dell'orto, inoltre, migliorano la ricchezza e il benessere dei batteri buoni che abitano nell'apparato digerente


(Tratto dall’articolo www.adnkronos.com)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Lamorgese: nella fase 2 cade il divieto di funerali

"Non è umanamente sopportabile impedire le celebrazioni dei funerali alle tantissime famiglie colpite da un lutto. Proporrò al governo, in vista della fase di graduale riapertura, di compiere un passo concreto: dobbiamo poter tornare a celebrare i funerali, seppure alla presenza soltanto degli stretti congiunti, nel rispetto delle misure di distanziamento fisico dei partecipanti".

Metodo Montessori anche per anziani e non solo per bambini

È possibile applicare con efficacia il metodo Montessori anche per anziani affetti da demenza senile e non solo per l'educazione dei bambini. La sperimentazione di questo metodo è in corso in Abruzzo nell’area del Basso Sangro-Trigno. Ad adattare il metodo Montessori agli anziani è stato il professor Cameron Camp.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Il Comune di Torre Annunziata ha organizzato un servizio di assistenza telefonica agli anziani.

 

Scritto da Mathieu Enza il 24/05/2020

Parola chiave: Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Il Ministero della Salute sta ipotizzando un piano da attuare affinché da metà settembre si vaccinino bambini fino ai 6 anni e anziani over 60 contro l'influenza stagionale.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Prevenzione, Vaccinazioni

 

La pandemia causata da covid-19 è stata la prima del nuovo millennio. L'opinione pubblica ha dedicato molta attenzione ai turni massacranti a cui si sono sottoposti operatori sanitari e medici per contenere l'epidemia, e alla saturazione dei pronto soccorso a seguito del diffondersi della epidemia.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Benessere

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6225 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.