|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.lastampa.it
18/06/2019

Il caldo, nemico della salute e rischioso per bambini e anziani

Dopo un maggio piovoso è esplosa l’estate. Con le temperature alte aumenta la sudorazione corporea, che fa perdere liquidi e sali minerali preziosi per il nostro organismo; vengono messi a dura prova corpo, umore e cervello.

Parola d’ordine allora è idratarsi: bere acqua è fondamentale, così come assicurare al nostro corpo una alimentazione sana ed equilibrata ricca di frutta e verdura di stagione.

Ecco alcuni rimedi semplici per contrastare il caldo estivo:
- bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, evitando le bevande zuccherate e l’alcol;
- indossare vestiti leggeri in fibre naturali come il cotone;
- uscire di casa nelle ore meno calde della giornata;
- fare pasti leggeri a base di frutta, verdure e cibi freschi;
- è consigliabile fare docce con acqua tiepida;
- rinfrescare la casa nelle ore serali o al mattino presto per permettere il ricambio d’aria;
- non lasciare mai, nemmeno per periodi brevi, persone o animali in macchine parcheggiate al sole.

Bambini piccoli e anziani sono le persone più a rischio, in quanto sono tra coloro che non avvertono lo stimolo della sete.

È bene perciò riconoscere i disturbi da calore: debolezza e stanchezza, mal di testa, nausea, vomito, sensazione di vertigine, stati confusionali, aumento della temperatura corporea e diminuzione della pressione arteriosa.

In questi casi è necessario chiedere aiuto e bagnarsi con acqua fresca, adagiarsi con le gambe sollevate rispetto al resto del corpo e bere acqua a piccoli sorsi per abbassare la temperatura corporea.


(Fonte: www.lastampa.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Torino: novantenne youtuber recita poesie on line

Umberto Maccioni, un sensibile e vitale novantenne, vive a Torino. Da un paio d’anni è uno dei protagonisti di Leggere dappertutto, il progetto del Circolo dei Lettori che anima ospedali, case di riposo e carceri con letture ad alta voce, e due volte la settimana raggiunge il San Camillo per regalare momenti di svago ai malati.

Note intorno al problema della morte

L’uomo sa d’essere destinato a morire, sa che la morte è il suo destino, e lo sa anche quando per vivere cerca di rimuoverne il pensiero. La filosofia, che è la restituzione dell’uomo al suo destino, è da sempre lo «stare» nella domanda sulla morte.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Ci sono casi in cui la solitudine, in modo particolare nella fase più avanzata della vita, porta le persone a vivere in uno stato di abbandono sia verso se stessi sia verso l’ambiente abitato.

 

Costalunga Anna, www.centrostudi.50epiu.it, 07/01/2020

Parola chiave: Abitazione, Aspetti psicologici dell'invecchiamento, Igiene

 

Essere anziani attivi, anche sessualmente, aiuta a vivere più a lungo e meglio. Questo il senso di convergenti e molteplici studi svolti da Japan Geriatrics Society, Italia Longeva e Wayne State University di Detroit.

 

Redazione, www.repubblica.it, 01/01/2020

Parola chiave: Innamoramento, Benessere

 

Non ha funzionato l'iniziativa della Regione Lombardia che proponeva sussidi per chi avesse assunto "badanti": solo 180 richieste in un anno.

 

Spena Anna, www.vita.it, 18/12/2019

Parola chiave: Assistente familiare, badante, Costi sanitari e assistenziali

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 100 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.