|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.lastampa.it
18/06/2019

Il caldo, nemico della salute e rischioso per bambini e anziani

Dopo un maggio piovoso è esplosa l’estate. Con le temperature alte aumenta la sudorazione corporea, che fa perdere liquidi e sali minerali preziosi per il nostro organismo; vengono messi a dura prova corpo, umore e cervello.

Parola d’ordine allora è idratarsi: bere acqua è fondamentale, così come assicurare al nostro corpo una alimentazione sana ed equilibrata ricca di frutta e verdura di stagione.

Ecco alcuni rimedi semplici per contrastare il caldo estivo:
- bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, evitando le bevande zuccherate e l’alcol;
- indossare vestiti leggeri in fibre naturali come il cotone;
- uscire di casa nelle ore meno calde della giornata;
- fare pasti leggeri a base di frutta, verdure e cibi freschi;
- è consigliabile fare docce con acqua tiepida;
- rinfrescare la casa nelle ore serali o al mattino presto per permettere il ricambio d’aria;
- non lasciare mai, nemmeno per periodi brevi, persone o animali in macchine parcheggiate al sole.

Bambini piccoli e anziani sono le persone più a rischio, in quanto sono tra coloro che non avvertono lo stimolo della sete.

È bene perciò riconoscere i disturbi da calore: debolezza e stanchezza, mal di testa, nausea, vomito, sensazione di vertigine, stati confusionali, aumento della temperatura corporea e diminuzione della pressione arteriosa.

In questi casi è necessario chiedere aiuto e bagnarsi con acqua fresca, adagiarsi con le gambe sollevate rispetto al resto del corpo e bere acqua a piccoli sorsi per abbassare la temperatura corporea.


(Fonte: www.lastampa.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Assistenza agli anziani: tra assistenza sanitaria e badanti

Il nostro è un Paese anziano con uno scarso numero di servizi. Dal Rapporto sull’innovazione e il cambiamento nel settore Long term care, realizzato da Cergas SDA Bocconi e presentato a Milano, si evidenzia che gli anziani non autosufficienti sono in aumento del 4,6%, così come sono in aumento coloro che sono seguiti dai servizi pubblici residenziali e diurni.

Il mio nome è Alzheimer

Venerdì 20 settembre è stato presentato in Campidoglio il docufilm di Raffaella Regoli e Antonello Sette, dal titolo Il mio nome è Alzheimer.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Nei giorni scorsi Beppe Grillo, guru politico 5 stelle, con una provocazione tra il cinico e lo spaventoso ha detto di voler togliere il voto agli anziani. 

 

Mossetti Paolo, www.wired.it, 21/10/2019

Parola chiave: Analisi demografica, Conflitti generazionali, Diritti degli anziani

 

Il Giappone, paese in cui gli over 65 sono il 25% della popolazione, punta sulle nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita degli anziani e per ottimizzare gli interventi sanitari. Le soluzioni elaborate dal Giappone sono state presentate a un vertice internazionale a Tokyo, dove si sono riuniti scienziati, funzionari, startup e delegazioni provenienti da tutto il mondo.

 

Rosmino Claudio, it.euronews.com, 30/10/2019

Parola chiave: Servizi assistenziali, Tecnologia

 

Le forti parole di Grillo arrivano proprio nel momento in cui è sempre più intenso il dibattito sulla possibilità di allargare il diritto di voto anche ai giovani dai 16 anni in su.

 

Bozza Claudio, www.corriere.it, 18/10/2019

Parola chiave: Analisi demografica, Diritti degli anziani

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 89 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.