|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it
23/08/2019

La riforma pensionistica francese

Francia: dopo un ampio dibattito con le parti sociali affidato all’ex ministro di Chirac Jean-Paul Delevoye, il 18 luglio scorso è stato presentato il testo della riforma pensionistica francese.

Dovrebbe mettere ordine in un sistema che, anche a causa dell’invecchiamento della popolazione, avrà sempre più difficoltà ad affrontare l’onere pensionistico.

Si basa su un sistema a punti che vale per tutti, dipendenti pubblici e privati, e che garantisce la promessa elettorale macroniana: per ogni euro di contributi versati ci sarà lo stesso livello pensionistico indipendentemente dal settore in cui si lavora. 

Uno studio preliminare dimostrerebbe che il provvedimento avrebbe un impatto positivo solo sui primi cinque decili dei francesi (i più poveri) mentre gli ultimi cinque decili (quelli dei lavoratori con redditi medio-alti) saranno in perdita secca.


(Fonte: www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I futuri anziani abiteranno in alloggi affittati e non di proprietà

L’istituto britannico di statistica ha rilevato che a fronte di una quota crescente di anziani proprietari di casa c’è un aumento di giovani che non è in condizione di poter acquistare l’abitazione.

Bellissimo binomio: italiani e testamenti solidali

In base ai risultati di un’indagine condotta su 7,6 milioni di italiani over 40 da Gfk Italia per Comitato Testamento Solidale, emerge che la solidarietà è al secondo posto tra i sogni da realizzare.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Dopo il coronavirus è necessario ripensare il ruolo delle RSA. La reputazione delle grandi strutture residenziali per anziani è inesorabilmente segnata, spingendo sempre più le famiglie a considerarle una opzione limite, di ultima istanza, accelerandone la trasformazione verso grandi hospice. Per non finire così le Rsa dovranno ripensarsi e adattarsi a bisogni che saranno cambiati.

 

Pasquinelli Sergio, www.vita.it, 01/05/2020

Parola chiave: Assistenza Domiciliare, Operatore socio-assistenziale e sanitario, Residenza Sanitaria Assistenziale

 

ll sondaggio sul contagio da COVID-19 nelle RSA, realizzato dall'Istituto Superiore di Sanità a cavallo tra marzo e aprile, ha evidenziato che il tasso di mortalità fra i residenti, considerando i decessi di persone risultate positive o con sintomi simil-influenzali, è in media del 3,1% ma in Lombardia praticamente raddoppia, arrivando al 6,8%.

 

De Carli Sara, www.vita.it, 08/04/2020

Parola chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale, Ricerca

 

"Non è umanamente sopportabile impedire le celebrazioni dei funerali alle tantissime famiglie colpite da un lutto. Proporrò al governo, in vista della fase di graduale riapertura, di compiere un passo concreto: dobbiamo poter tornare a celebrare i funerali, seppure alla presenza soltanto degli stretti congiunti, nel rispetto delle misure di distanziamento fisico dei partecipanti".

 

AGI, www.agi.it, 23/04/2020

Parola chiave: Religione

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 116 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.