|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
23/09/2019

Fonte
www.vita.it

Con le app è possibile migliorare il deficit di memoria

Presso la Fondazione Sacra Famiglia di Corsico (Milano), in collaborazione con studenti della scuola superiore Falcone-Righi, si è sperimentato l'uso di alcune app per verificare la loro efficacia coi malati di Alzheimer.

In questi mesi i partecipanti hanno visto un rallentamento importante nel decadimento delle funzioni cognitive e, in più di un caso su tre, un miglioramento dei punteggi nei test di valutazione cognitiva.

“Nessuna tecnologia purtroppo potrà mai fermare il decadimento cognitivo delle persone con Alzheimer”, chiarisce la psicologa del servizio, dottoressa Erika Riva “tuttavia il progetto realizzato a Villa Sormani dimostra che il mantenimento di una stimolazione cognitiva mirata contribuisce a rallentare il processo degenerativo e mantiene allenata la mente, prolungando nel tempo le risorse residue.”


(Tratto dall’articolo www.vita.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

The Farewell - Una bugia buona

Billi Wang è nata a Pechino ma vive a New York da quando aveva sei anni. Il suo contatto sentimentale con la Cina è Nai Nai, la sua vecchia nonna, ancorata alle tradizioni e alla famiglia.

Vecchiaia per principianti

Se è vero che, come dice Tolstoj, «la vecchiaia è la più inattesa tra tutte le cose che possono capitare ad un uomo», questo piccolo libro prezioso ci prepara con tanti consigli pratici e buone abitudini a viverla nel migliore dei modi possibili.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Da un rapporto del Centro di Ricerca Cinese sull'Invecchiamento, è emerso che circa il 36% degli anziani cinesi si sente solo (i dati risalgono al biennio 2015-2017). Lo studio inoltre dimostra che questo problema colpisce soprattutto le famiglie in cui la comunicazione tra i membri è scarsa.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 10/01/2020

Parola chiave: Solitudine

 

Trentatré anziani, ospiti delle strutture Israa di Treviso, sono i protagonisti di alcuni scatti che riproducono una quarantina di opere d’arte famose. Gli utenti non sono più visti come dei malati a cui fornire cure, ma diventano veri e propri protagonisti della loro vita.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 10/01/2020

Parola chiave: Arte, creatività

 

Un appello al ministro Speranza è stato lanciato dai medici specialisti in geriatria per far fronte all’assistenza ospedaliera geriatrica.

 

Scritto da Mathieu Enza il 09/01/2020

Parola chiave: Bisogni degli anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6148 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.