|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
24/09/2019

Fonte
www.repubblica.it

In aumento i malati di Alzheimer, ma in diminuzione le cure

In Italia le persone affette da demenza sono un milione, 600 mila delle quali soffrono di Alzheimer. Il calvario del paziente può trascinarsi per oltre dieci anni con conseguenze psicologiche e costi molto pesanti per i familiari e coloro che sono incaricati dell’assistenza.

Nel 2014 il governo ha approvato il piano nazionale demenze che comprende indicazioni strategiche riferite sia agli aspetti terapeutici sia al sostegno del malato e dei familiari lungo tutto il percorso di cura; tuttavia non è mai stato approvato lasciando sole le famiglie.

Nonostante i progressi della ricerca, non esiste ancora una cura per l'Alzheimer, la cui progressione può essere solamente rallentata se la diagnosi avviene in fase iniziale.
Entro il 2022, un insieme di parametri fisiologici potrebbe affiancare i tradizionali test neuropsicologici compilati con carta e penna. Tuttavia, la prima linea di difesa dalla malattia rimane la prevenzione attraverso l'adozione di uno stile di vita sano e attivo che potrebbe rallentare significativamente la degenerazione.


(Tratto dall’articolo www.repubblica.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Attraverso i videogiochi gli anziani dimenticano le loro malattie

In un reportage tedesco uomini e donne, di età compresa tra i 60 e gli 80 anni, raccontano la loro vita scandita da tornei professionistici di sport elettronici, eSport (dall'inglese electronic sports), video su YouTube e terapie innovative che sfruttano il videogioco e le nuove tecnologie per rendere più godibile la vita quotidiana.

Il problema dell'invecchiamento in Sicilia

Gli anziani siciliani vivono una situazione critica: pensioni misere, qualità della vita bassa, servizi carenti, tempi di attesa lunghissimi. A risentirne è la speranza di vita, tra le più basse a livello regionale.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Il Comune di Torre Annunziata ha organizzato un servizio di assistenza telefonica agli anziani.

 

Scritto da Mathieu Enza il 24/05/2020

Parola chiave: Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Il Ministero della Salute sta ipotizzando un piano da attuare affinché da metà settembre si vaccinino bambini fino ai 6 anni e anziani over 60 contro l'influenza stagionale.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Prevenzione, Vaccinazioni

 

La pandemia causata da covid-19 è stata la prima del nuovo millennio. L'opinione pubblica ha dedicato molta attenzione ai turni massacranti a cui si sono sottoposti operatori sanitari e medici per contenere l'epidemia, e alla saturazione dei pronto soccorso a seguito del diffondersi della epidemia.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 25/05/2020

Parola chiave: Benessere

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6225 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.