|

|

|

|

|


Regia

Raffaella Regoli e Antonello Sette

Titolo

Il mio nome è Alzheimer
Con: Ospiti del Villaggio Emanuele
Italia, 2019

Il mio nome è Alzheimer

Venerdì 20 settembre è stato presentato in Campidoglio il docufilm di Raffaella Regoli e Antonello Sette, dal titolo Il mio nome è Alzheimer.

Veri protagonisti del film sono i malati, residenti e ospiti diurni del Villaggio Emanuele, che raccontano in prima persona spezzoni di vita, di felicità, di dolore e di speranza, mentre affrontano quotidianamente la perdita della propria storia e della propria identità.

La cura principale è l’amore che sentono intorno e il poter vivere esperienze attraverso la musica, la danza, il teatro, la pittura, la palestra, il bar, il parrucchiere, la spesa al minimarket, i pasti. Soprattutto si rivela terapeutico poter mantenere i rapporti con amici e parenti che non hanno mai smesso di amarli.


(Fonte: www.globalist.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Due mele al giorno levano il medico di torno

Secondo una ricerca - parte del progetto Global Dietary Database finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation - un basso consumo di frutta ha provocato oltre 1,8 milioni di decessi per ictus o malattie coronariche, mentre un ridotto consumo di verdura ne ha causati 1 milione.

Il buon cibo e il buon vino nella scelta turistica dei senior

Il Rapporto sul turismo enogastronomico 2019 (World Travel Association e Università degli Studi di Bergamo) mette in evidenza come il viaggio sia sempre di più un evento destinato alla food experience, per la stragrande maggioranza dei turisti.

Ultimi inserimenti in Audiovisivo

 

Il Monte Zuoli si affaccia sul Lago d'Orta e su Omegna. Negli anni '80, sei anziani volontari di Pro Senectute vi realizzarono un percorso vita che prese il nome di "Il sentiero c'è".

 

Regia di Cerutti Walter, Italia, 2018

Parola chiave: Attività fisica, Volontariato di anziani

 

E’ una notte di luna piena.

 

Regia di Viavattene Alberto, Italia, 2017

 

È la storia di Oscar, un fotografo che da sempre cerca di fermare il tempo, i ricordi, i pensieri, illudendosi di riuscirci finché la malattia della moglie e il digitale sembrano rapire ogni forma di memoria.

 

Regia di Mascherini Emanuela, Italia, 2018

Visualizza altri Audiovisivi In archivio sono presenti 323 Audiovisivi

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.