|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
04/10/2019

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

Con l'avanzare degli anni cambiano i gusti musicali

Con l’avanzare degli anni i nostri gusti musicali cambiano. A sostenerlo sono i ricercatori dell’Università di Cambridge che hanno indagato le preferenze musicali di soggetti di diversa età.

Infatti, secondo gli studiosi, i gusti musicali si possono dividere in tre categorie che corrispondono ad ogni fase della vita. Gli adolescenti preferiscono un genere intenso come il punk o il metal per stabilire la propria identità, mentre in età adulta si preferiscono generi più “contemporanei” come il pop e il rap.
Quando ci si addentra nella terza età si preferisce una musica più sofisticata come la musica classica e jazz: un cambiamento legato alla maturità emotiva e alla tendenza a ricercare anche momenti di solitudine in cui dedicarsi alla riflessione e al riposo. Giunti nella quarta età, però, i senior sembrano compiere un altro cambiamento virando verso la musica country, folk e blues. 

La ricerca, basata sui risultati dei questionari somministrati ad oltre 250.000 persone in un periodo di dieci anni, ha dimostrato, inoltre, che i gusti musicali non cambiano solo per chi ascolta, ma anche per chi suona. Ne sono un esempio alcuni artisti come Sting o Paul McCartney che, in gioventù, sono stati vere e proprie icone della cultura giovanile, ma che ora lavorano su album dai toni classici e folk. 

Ma c’è anche chi rimane fedele ai propri gusti per tutta la vita come i Dixieland Seniors, il gruppo che da più di 20 anni si esibisce al jazz club Le Petit Journal Saint-Michel di Parigi.


(Tratto dall’articolo www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Io sono ancora qui, il mio viaggio attraverso il mondo oscuro della demenza"

C'è stato un tempo per Antonio Candela in cui la sua mente desiderava intraprendere un viaggio a ritroso, ma faticava a tenere saldi tutti i ricordi, e il dito tremolante tra i fogli perdeva il segno della memoria.

Progettare comunità. Convegno internazionale

Lavoro di comunità significa lavoro in contesti collettivi, in cui più persone si confrontano su temi che riguardano il loro territorio o la loro comunità di appartenenza.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Da un rapporto del Centro di Ricerca Cinese sull'Invecchiamento, è emerso che circa il 36% degli anziani cinesi si sente solo (i dati risalgono al biennio 2015-2017). Lo studio inoltre dimostra che questo problema colpisce soprattutto le famiglie in cui la comunicazione tra i membri è scarsa.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 10/01/2020

Parola chiave: Solitudine

 

Trentatré anziani, ospiti delle strutture Israa di Treviso, sono i protagonisti di alcuni scatti che riproducono una quarantina di opere d’arte famose. Gli utenti non sono più visti come dei malati a cui fornire cure, ma diventano veri e propri protagonisti della loro vita.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 10/01/2020

Parola chiave: Arte, creatività

 

Un appello al ministro Speranza è stato lanciato dai medici specialisti in geriatria per far fronte all’assistenza ospedaliera geriatrica.

 

Scritto da Mathieu Enza il 09/01/2020

Parola chiave: Bisogni degli anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6148 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.