|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.vita.it
04/10/2019

L'eredità di Garzanti: 90 milioni per gli anziani

L'editore, morto nel 2015 a 93 anni, ha voluto una Fondazione che diventerà un punto di fiducia per gli anziani, per vincere il male oscuro della solitudine.

Un lascito di 90 milioni di euro destinato a fornire aiuto e supporto agli anziani soli milanesi. Non solo ascolto e assistenza ma anche attività formative, culturali e di ricerca, per dare forma a una nuova visione dell’anziano, non come peso, ma come risorsa.

"Quella relativa al testamento solidale di Livio Garzanti è una buona notizia", commenta Rossano Bartoli, portavoce del Comitato Testamento Solidale e presidente della Lega del Filo d’Oro. "Oltre 5 milioni di italiani pensano che fare un testamento solidale significhi fare qualcosa di grande nella vita per lasciare un segno della propria generosità anche quando non ci saranno più".

Nel corso dell’ultimo anno è aumentato il numero degli italiani che conosce il lascito solidale passando dal 57 al 57,7% ovvero 14,7 milioni di connazionali con un incremento che, seppur minimo, è comunque di segno positivo.


(Fonte: www.vita.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Torino: novantenne youtuber recita poesie on line

Umberto Maccioni, un sensibile e vitale novantenne, vive a Torino. Da un paio d’anni è uno dei protagonisti di Leggere dappertutto, il progetto del Circolo dei Lettori che anima ospedali, case di riposo e carceri con letture ad alta voce, e due volte la settimana raggiunge il San Camillo per regalare momenti di svago ai malati.

Il problema delle slot machine

In Piemonte, una legge regionale approvata nella scorsa legislatura limita l'uso delle slot machine. Ora ci sono due proposte in contraddizione tra di loro: c'é chi vorrebbe renderla ancora più intransigente e chi preme per ammorbidirla. 

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Dopo il coronavirus è necessario ripensare il ruolo delle RSA. La reputazione delle grandi strutture residenziali per anziani è inesorabilmente segnata, spingendo sempre più le famiglie a considerarle una opzione limite, di ultima istanza, accelerandone la trasformazione verso grandi hospice. Per non finire così le Rsa dovranno ripensarsi e adattarsi a bisogni che saranno cambiati.

 

Pasquinelli Sergio, www.vita.it, 01/05/2020

Parola chiave: Assistenza Domiciliare, Operatore socio-assistenziale e sanitario, Residenza Sanitaria Assistenziale

 

ll sondaggio sul contagio da COVID-19 nelle RSA, realizzato dall'Istituto Superiore di Sanità a cavallo tra marzo e aprile, ha evidenziato che il tasso di mortalità fra i residenti, considerando i decessi di persone risultate positive o con sintomi simil-influenzali, è in media del 3,1% ma in Lombardia praticamente raddoppia, arrivando al 6,8%.

 

De Carli Sara, www.vita.it, 08/04/2020

Parola chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale, Ricerca

 

"Non è umanamente sopportabile impedire le celebrazioni dei funerali alle tantissime famiglie colpite da un lutto. Proporrò al governo, in vista della fase di graduale riapertura, di compiere un passo concreto: dobbiamo poter tornare a celebrare i funerali, seppure alla presenza soltanto degli stretti congiunti, nel rispetto delle misure di distanziamento fisico dei partecipanti".

 

AGI, www.agi.it, 23/04/2020

Parola chiave: Religione

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 116 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.