|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
29/10/2019

Fonte
www.insalutenews.it

Milano: entra nella fase test il progetto di robot per la tutela dell'anziano

Il progetto europeo MoveCare, che coniuga Internet of Things (IoT), Intelligenza Artificiale e robotica con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita degli anziani soli, di cui l’Università degli Studi di Milano è capofila, entra nella fase di test.

Attraverso un sistema di Internet of Things, vengono raccolti una serie di dati sulla persona, abitudini in casa, abilità cognitive e funzionalità motoria poi immagazzinati in cloud. Questi vengono analizzati da un’Intelligenza Artificiale che valuta un eventuale declino psico-fisico e restituisce una serie di proposte personalizzate all’anziano, quali svolgimento di attività sociali ed esercizi fisici, indizi sulla ricerca di oggetti smarriti in casa, persone da contattare.

Il test, della durata di 10 settimane, coinvolgerà complessivamente 30 persone anziane sole. Ciascun utente riceverà un kit di sensori, degli smart objects, tra i quali una palla anti-stress e dei plantari sensorizzati, un tablet e l’accesso a un activity center connesso alla televisione per le attività sociali e cognitive, una piattaforma digitale di esercizi da svolgere mediante giochi e dei microfoni. Venti utenti riceveranno anche un robot.


(Tratto dall’articolo www.insalutenews.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Regione Toscana sperimenta assistenza a casa degli anziani

La Regione Toscana vuole proporre la sperimentazione di nuove forme di assistenza domiciliare per gli over 65, anche per quelli non autosufficienti.

Roma: presentato primo rapporto Istat su disabilità

Dal primo rapporto Istat sulle persone con disabilità, presentato a Roma, emerge che il 5,2% della popolazione italiana, circa 3,1 milioni di persone, a causa di problemi di salute, hanno gravi limitazioni che gli impediscono di svolgere normali attività quotidiane; gli ultra 75enni in condizione di disabilità sono circa 1,5 milioni, dei quali quasi 1 milione sono donne.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Cantare in compagnia è un forte antidoto contro la solitudine degli anziani. Il suggerimento è quello di farlo aderendo a uno dei tanti cori che si possono trovare nella propria città. L’esperienza del coro si può rivelare una panacea per il fisico e per la mente.

 

Scritto da Desanti Gianni il 17/02/2020

Parola chiave: Benessere, Danza, canto, recitazione, musica

 

Secondo un studio del team di ricercatori del Population Health Research Institute (Phri) della McMaster University e e dell'Hamilton Health Sciences, in Canada,  consumare un uovo quotidianamente non sarebbe rischioso per la nostra salute.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 20/02/2020

Parola chiave: Alimentazione, Analisi comparative

 

In un reportage tedesco uomini e donne, di età compresa tra i 60 e gli 80 anni, raccontano la loro vita scandita da tornei professionistici di sport elettronici, eSport (dall'inglese electronic sports), video su YouTube e terapie innovative che sfruttano il videogioco e le nuove tecnologie per rendere più godibile la vita quotidiana.

 

Scritto da Lacchi Nives il 16/02/2020

Parola chiave: Rapporti intergenerazionali, Tempo libero, hobbies

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6177 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.