|

|

|

|

|


Regia

Nebbou Safy

Titolo

Il mio profilo migliore
Con: Juliette Binoche, François Civil, Guillaume Gouix, Charles Berling, Nicole Garcia, Claude Perron
Francia, 2019, min.101

Il mio profilo migliore

Il Mio Profilo Migliore, il film diretto da Safy Nebbou, è la storia di una donna di mezza età, Claire (Juliette Binoche), ma anche nell'odierno mondo del web e dei social network.

Con due figli, separata e fidanzata con Ludo (Guillaume Gouix), Claire teme che il suo uomo, più giovane di lei, possa tradirla. Decide di iniziare a spiarlo e vede in Facebook un modo efficace per testare la sua fedeltà. La donna crea un profilo falso, fingendosi Clara, una 24enne molto sensuale e affascinante. Ma il fake account si rivela una trappola per se stessa, quando conosce sul web Alex (François Civil), un amico di Ludo. Quella che era un'innocua chat si trasforma in telefonate notturne fino a che tra il ragazzo e la cinquantenne sboccia qualcosa, un'attrazione o un sentimento che rimangono però nel mondo virtuale dei social media.
La conoscenza di Alex sembra riportare la donna indietro nel tempo, a quando era una ragzza e ben presto si ritrova a confessare al giovane se stessa, come mai avrebbe fatto con uno sconosciuto. Clara aka Claire per la prima volta dopo tanto tempo è felice e innamorata, ma questo sentimento vero è costruito su una bugia e sulla falsità. Claire confesserà la sua identità o lascerà che il suo alter ego Clara venga insabbiato dalla rete del web?


(Fonte: www.comingsoon.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Scoperta una molecola per bloccare l'Alzheimer?

Si chiama anticorpo A13, è una molecola studiata dalla Fondazione Rita Levi Montalcini, e potrebbe essere in grado di bloccare l'avanzamento dell'Alzheimer nelle prime fasi della malattia.

Alla radice

Alla radice è un romanzo che scalda il cuore, un racconto on the road bizzarro commovente e spesso esilarante (nella miglior tradizione dell’umorismo finlandese) che fa riflettere sulle origini, sull'identità e soprattutto sul mal di denti.

Ultimi inserimenti in Audiovisivo

 

Amadeus (Nick Nolte) ha 76 anni ed è malato di Alzheimer. Al funerale della moglie Maggie si presenta all'altare e imbastisce un elogio del seno generoso della consorte defunta, dopodiché si rintana a vivere nel disordine crescente della loro casa coniugale.

 

Regia di Schweiger Til, Germania, 2018

 

Sono passati 15 anni da quando uno sconosciuto ha rapito Samantha Andretti mentre tornava a casa da scuola.

 

Regia di Carrisi Donato , Italia, 2019

 

Diva del cinema francese, Fabienne Daugeville pubblica un libro di memorie e per l'occasione riceve la visita della figlia Lumir, sceneggiatrice che vive a New York con il marito Hank e la piccola Charlotte.

 

Regia di Kore'eda Hirokazu , Francia, 2019

Visualizza altri Audiovisivi In archivio sono presenti 357 Audiovisivi

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.