|

|

|

|

|


Autore

Fonte
it.euronews.com
30/10/2019

Dal Giappone le tecnologie più avanzate per prepararsi all'invecchiamento della popolazione

Il Giappone, paese in cui gli over 65 sono il 25% della popolazione, punta sulle nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita degli anziani e per ottimizzare gli interventi sanitari. Le soluzioni elaborate dal Giappone sono state presentate a un vertice internazionale a Tokyo, dove si sono riuniti scienziati, funzionari, startup e delegazioni provenienti da tutto il mondo.

All'Ospedale universitario di Kyoto, la raccolta dei dati comincia nella stanza del paziente. L'infermiera trasmette al server informazioni come pressione sanguigna, battito cardiaco, temperatura corporea, test clinici e terapie. L'elaborazione di questa mole di dati, resi anonimi, consente di ottenere informazioni su come gestire il sistema sanitario e la produzione dei medicinali.

Il sistema sanitario giapponese si basa su miliardi di dati, provenienti dagli oltre 126 milioni di cittadini. Un patrimonio unico che potrebbe risultare utile anche per altre nazioni.

Il processo d'innovazione della sanità digitale ha anche generato importanti opportunità imprenditoriali per le aziende mediche private a livello mondiale: prodotti come la sedia a rotelle intelligente, il letto convertibile o i sensori corporali per vasche da bagno e letti possono aiutare le persone anziane a vivere in modo più autonomo e sicuro.


(Fonte: it.euronews.com)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Anziani: più della metà non segue le cure

I dati di una ricerca CIAT (Comitato Italiano Aderenza alla Terapia) mostrano che più della metà degli anziani over 65 si dimentica di assumere antidepressivi e farmaci anticolesterolo prescritti. Questo fatto ha spinto il CIAT a promuovere la campagna di sensibilizzazione Io aderisco, tu che fai? affinché si prenda coscienza dell'importanza del trattamento delle malattie croniche.

Il flop del "bonus badanti"

Non ha funzionato l'iniziativa della Regione Lombardia che proponeva sussidi per chi avesse assunto "badanti": solo 180 richieste in un anno.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Ci sono casi in cui la solitudine, in modo particolare nella fase più avanzata della vita, porta le persone a vivere in uno stato di abbandono sia verso se stessi sia verso l’ambiente abitato.

 

Costalunga Anna, www.centrostudi.50epiu.it, 07/01/2020

Parola chiave: Abitazione, Aspetti psicologici dell'invecchiamento, Igiene

 

Essere anziani attivi, anche sessualmente, aiuta a vivere più a lungo e meglio. Questo il senso di convergenti e molteplici studi svolti da Japan Geriatrics Society, Italia Longeva e Wayne State University di Detroit.

 

Redazione, www.repubblica.it, 01/01/2020

Parola chiave: Innamoramento, Benessere

 

Non ha funzionato l'iniziativa della Regione Lombardia che proponeva sussidi per chi avesse assunto "badanti": solo 180 richieste in un anno.

 

Spena Anna, www.vita.it, 18/12/2019

Parola chiave: Assistente familiare, badante, Costi sanitari e assistenziali

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 100 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.