|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
19/11/2019

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

In Inghilterra sperimentano nuove soluzioni abitative per gli anziani

Nuove strutture residenziali nei centri delle città per aiutare gli anziani ad invecchiare meglio. Sostituire quindi i vecchi ospizi di periferia con strutture più moderne e centrali: sembra essere questa la scelta che viene proposta in Inghilterra a fronte dell'aumento della popolazione anziana.

L'obiettivo è quello di non trattare gli anziani come un peso medico/assistenziale, quanto piuttosto come una questione civica, individuando gli strumenti migliori affinché questi possano venire integrati nel tessuto sociale della comunità.

Lo standard delle case di cura istituzionalizzate sta perdendo terreno a favore di “luoghi dell’invecchiamento” che permettano agli ospiti di poter continuare a partecipare alla vita della comunità locale, favorendo l’integrazione. Il nuovo modello di riferimento è quello di abitazioni protette dall’esterno, ma indipendenti, che spesso si affacciano su un cortile circolare comune; i residenti sono coinvolti nella vita del vicinato e possono utilizzare negozi, birrerie, parchi e attività sociali.


(Tratto dall’articolo www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

L'ultimo regalo di Paulina Hoffmann

Berlino, 2016. Quel grande appartamento nel quartiere di Prenzlauer Berg è uno spazio inesplorato, ancora tutto da scoprire.

Il flop del "bonus badanti"

Non ha funzionato l'iniziativa della Regione Lombardia che proponeva sussidi per chi avesse assunto "badanti": solo 180 richieste in un anno.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L’osteoporosi è una malattia che colpisce lo scheletro e che aumenta molto il rischio di fratture alle ossa, con maggior frequenza nelle donne.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 20/01/2020

Parola chiave: Osteoporosi

 

Una ricerca svolta dalla Fondazione Golgi-Cenci di Abbiategrasso, nel Milanese, ha evidenziato come, per combattere la solitudine di persone anziane, non ci siano grandi differenze tra l'uso di una chat e una tradizionale conversazione tra amici.

 

Scritto da Desanti Gianni il 15/01/2020

Parola chiave: Social Network, Solitudine

 

Agli anziani capita di disidratarsi anche in inverno. Più di un quarto degli over 65 è cronicamente disidrato: lo stimolo della sete tende a decrescere con l’età e quindi è facile scordarsi di bere.

 

Scritto da Mathieu Enza il 10/01/2020

Parola chiave: Bisogni degli anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6151 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.