|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
08/12/2019

Fonte
www.neodemos.info

In Italia natalità ancora in calo secondo l'ISTAT

I dati diffusi recentemente dall’Istat in riferimento alle nascite avvenute in Italia nel 2018 confermano un costante decremento. L’analisi statistica evidenzia che è in calo anche il numero medio di figli per donna (TFT), passato dal 1,30 (dato costante dal 1993 al 2203) al 1,29 registrato nell’ultima indagine.

Il TFT (tasso di fecondità totale) è importante perché misura, con qualche approssimazione, il ricambio tra le generazioni: se il valore è vicino a due (due genitori rimpiazzati da due figli) la popolazione resta costante nel tempo. Con valori inferiori si è in presenza di un calo demografico.

Le ragioni di questo calo sono varie: è in diminuzione da alcuni anni il numero di nati da genitori di cittadinanza non italiana dovuto anche alla graduale riduzione dei flussi migratori in ingresso; la perdurante crisi economica spinge le giovani coppie a rimandare la formazione di una famiglia e la nascita di un figlio. Questa situazione è anche la causa per cui è in continuo aumento l’età media alla nascita del primo figlio.


(Tratto dall’articolo www.neodemos.info)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Care: prendersi cura. Un lavoro inestimabile

Questo libro esplora la “cura” (care) ovvero il “prendersi cura” degli altri come una zona di conflitto, di strappi e anche di potere.

L'ultimo regalo di Paulina Hoffmann

Berlino, 2016. Quel grande appartamento nel quartiere di Prenzlauer Berg è uno spazio inesplorato, ancora tutto da scoprire.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L’osteoporosi è una malattia che colpisce lo scheletro e che aumenta molto il rischio di fratture alle ossa, con maggior frequenza nelle donne.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 20/01/2020

Parola chiave: Osteoporosi

 

Una ricerca svolta dalla Fondazione Golgi-Cenci di Abbiategrasso, nel Milanese, ha evidenziato come, per combattere la solitudine di persone anziane, non ci siano grandi differenze tra l'uso di una chat e una tradizionale conversazione tra amici.

 

Scritto da Desanti Gianni il 15/01/2020

Parola chiave: Social Network, Solitudine

 

Agli anziani capita di disidratarsi anche in inverno. Più di un quarto degli over 65 è cronicamente disidrato: lo stimolo della sete tende a decrescere con l’età e quindi è facile scordarsi di bere.

 

Scritto da Mathieu Enza il 10/01/2020

Parola chiave: Bisogni degli anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6151 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.