|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
10/01/2020

Fonte
www.corriere.it

Il problema della disidratazione negli anziani

Agli anziani capita di disidratarsi anche in inverno. Più di un quarto degli over 65 è cronicamente disidrato: lo stimolo della sete tende a decrescere con l’età e quindi è facile scordarsi di bere.

Inoltre, negli anni i reni tendono a perdere la capacità a trattenere l’acqua, mentre il volume urinario aumenta in caso di diabete; come se non bastasse invecchiando si perde anche tessuto muscolare, uno dei tessuti corporei più ricchi di acqua. Per di più gli anziani con ipertrofia prostatica o incontinenza urinaria cercano di bere il meno possibile, per limitare al massimo il disagio di dover andare al bagno molto spesso.

Quando la disidratazione arriva al 2% del peso corporeo può dare disturbi cognitivi come confusione, disorientamento, perdita di forza, coordinazione.

Come riconoscerla in tempo, allora? Fatica e crampi muscolari possono essere segnali indicativi.

Naturalmente il più efficace mezzo per contrastare la disidratazione è bere, soprattutto l’acqua. Ma per gli anziani che non la amano troppo può andare bene alternarla con latte scremato, tè o spremute d’arancia. Uno studio che ha messo a confronto il potere idratante di varie bevande ha dimostrato che l’acqua disseta a breve termine, mentre liquidi che contengano piccole quantità di zuccheri, grassi o proteine permettono un’idratazione di organi e tessuti più a lungo.


(Tratto dall’articolo www.corriere.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Perchè in Italia negli anni della Grande Recessione il calo delle nascite è stato più forte che in altri paesi

I dati analizzati dagli autori, riferiti al periodo dal 2008 al 2016, confermano il calo significativo delle nascite in Italia: circa 100.000 in meno.

Anziani. Dignità, relazioni e cure Convegno internazionale

Il 15 e 16 maggio, nella sede Erickson di Trento, il Convegno sarà luogo d'incontro e dialogo tra saperi diversi, professionali ed esperienziali, allargando lo sguardo e mettendo al centro la relazione, nel rispetto della dignità della persona e della sua autonomia possibile.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Cantare in compagnia è un forte antidoto contro la solitudine degli anziani. Il suggerimento è quello di farlo aderendo a uno dei tanti cori che si possono trovare nella propria città. L’esperienza del coro si può rivelare una panacea per il fisico e per la mente.

 

Scritto da Desanti Gianni il 17/02/2020

Parola chiave: Benessere, Danza, canto, recitazione, musica

 

Secondo un studio del team di ricercatori del Population Health Research Institute (Phri) della McMaster University e e dell'Hamilton Health Sciences, in Canada,  consumare un uovo quotidianamente non sarebbe rischioso per la nostra salute.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 20/02/2020

Parola chiave: Alimentazione, Analisi comparative

 

In un reportage tedesco uomini e donne, di età compresa tra i 60 e gli 80 anni, raccontano la loro vita scandita da tornei professionistici di sport elettronici, eSport (dall'inglese electronic sports), video su YouTube e terapie innovative che sfruttano il videogioco e le nuove tecnologie per rendere più godibile la vita quotidiana.

 

Scritto da Lacchi Nives il 16/02/2020

Parola chiave: Rapporti intergenerazionali, Tempo libero, hobbies

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6177 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.