|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
20/01/2020

Fonte
www.giornal.it

L'inquinamento tra le cause dell'osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia che colpisce lo scheletro e che aumenta molto il rischio di fratture alle ossa, con maggior frequenza nelle donne.

Le cause principali, ormai note, sono: fumo, eccessivo uso di bevande alcoliche, abuso di bevande gassate e zuccherate e l’uso di farmaci cortisonici. Vi sono anche dei fattori di rischio che non possono essere corretti, tra i quali: il sesso (le donne sono più soggette a questa patologia), l’ereditarietà, l’eccessivo sottopeso, la malattia di Crohn e la celiachia.

Una ricerca effettuata in Spagna, però, ha messo in luce che anche l’inquinamento indebolisce notevolmente le ossa ed aumenta molto il rischio di osteoporosi. Infatti, dallo studio è emerso che le persone che erano più esposte alle polveri sottili presentavano livelli di densità ossea molto più bassi rispetto a chi era meno esposto.

Si può quindi affermare che lo smog è un nemico della salute delle nostre ossa.


(Tratto dall’articolo www.giornal.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Lasciti testamentari a organizzazioni no profit

Fondazione Italia Sociale sta conducendo uno studio finalizzato a ricostruire un primo quadro qualitativo e quantitativo sui lasciti testamentari alle organizzazioni non profit in Italia, con lo scopo di consegnare al Terzo settore una lente in più per valutare e implementare le relative strategie di raccolta fondi.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Il Comune di Milano chiama a raccolta le aziende e il privato sociale per attivare una rete virtuosa di aiuto agli over 65, alle persone affette da patologie croniche o immunodepresse che rappresentano i soggetti più a rischio in caso di contagio da Coronavirus e ai quali è stato dunque raccomandato di rimanere a casa per quanto possibile.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 16/03/2020

Parola chiave: Bisogni degli anziani

 

Il progetto Cura del sé è stato ideato a Lecco, grazie alla collaborazione con il Centro di formazione professionale Luigi Clerici.

 

Scritto da Mathieu Enza il 15/03/2020

Parola chiave: Estetica

 

Coronavirus e anziani: per loro stare a casa non è un consiglio ma un imperativo. All'interno della crisi che stiamo vivendo sulla nostra pelle, si diffondono sempre più iniziative da parte di Onlus, comuni, privati e aziende al fine di consegnare beni essenziali (cibo e farmaci) alle categorie più a rischio. Il primo passo è stato preso dalle grandi catene di distribuzione, per evitare anche che gli anziani si mettano in coda nelle lunghe file al di fuori del supermercato.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 13/03/2020

Parola chiave: Consumi degli anziani, Domicilio, Prevenzione

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6196 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.