|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it
05/04/2020

La strage silenziosa

In questi giorni le notizie ci dicono che sono decine gli anziani non autosufficienti che muoiono per l’epidemia di Covid-19. Oltre alla fragilità dovuta alla loro avanzata età, i ricoveri in ospedali o la degenza presso le Rsa rendono gli anziani più soggetti a soccombere al virus.

Sono circa 300mila le persone ospitate in 4.500 Rsa. La loro età media è di 85 anni e circa il 60% soffre di demenza. Non ci sono ancora dati certi sui numeri di morti in queste strutture ma fino al 30 marzo le indagini fatte davano una percentuale vicino al 10% di decessi per il Covid-19 nelle RSA lombarde.

Spesso in Rsa non viene fatto il tampone, perché ad esempio fino al 30 marzo in Lombardia non erano richiesti. Ora in tutte le regioni stanno iniziando a farlo. Purtroppo, il virus ha accelerato la morte di tanti, lo si capisce confrontando i dati degli anni passati. In molti casi sono stati gli stessi operatori che hanno portato all’interno della struttura l’epidemia: anche per loro le nuove linee guida del Ministero della Salute ha prescritto controlli sanitari adeguati.

Un ripensamento sul ruolo delle Rsa si renderà necessario alla fine di questo periodo.


(Fonte: www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Coronavirus, le raccomandazioni del Ministero per gli anziani

Evitare i luoghi affollati, restare in casa il più possibile e limitare gli spostamenti allo stretto necessario, evitando i contatti stretti. Sono questi, in sintesi, i consigli che il Ministero della Salute ha voluto dare alle persone anziane, la fascia di popolazione maggiormente colpita dall’emergenza coronavirus di questi giorni nel nostro Paese.

Rivalutato il consumo di uova

Secondo un studio del team di ricercatori del Population Health Research Institute (Phri) della McMaster University e e dell'Hamilton Health Sciences, in Canada,  consumare un uovo quotidianamente non sarebbe rischioso per la nostra salute.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Dopo il coronavirus è necessario ripensare il ruolo delle RSA. La reputazione delle grandi strutture residenziali per anziani è inesorabilmente segnata, spingendo sempre più le famiglie a considerarle una opzione limite, di ultima istanza, accelerandone la trasformazione verso grandi hospice. Per non finire così le Rsa dovranno ripensarsi e adattarsi a bisogni che saranno cambiati.

 

Pasquinelli Sergio, www.vita.it, 01/05/2020

Parola chiave: Assistenza Domiciliare, Operatore socio-assistenziale e sanitario, Residenza Sanitaria Assistenziale

 

ll sondaggio sul contagio da COVID-19 nelle RSA, realizzato dall'Istituto Superiore di Sanità a cavallo tra marzo e aprile, ha evidenziato che il tasso di mortalità fra i residenti, considerando i decessi di persone risultate positive o con sintomi simil-influenzali, è in media del 3,1% ma in Lombardia praticamente raddoppia, arrivando al 6,8%.

 

De Carli Sara, www.vita.it, 08/04/2020

Parola chiave: Residenza Sanitaria Assistenziale, Ricerca

 

"Non è umanamente sopportabile impedire le celebrazioni dei funerali alle tantissime famiglie colpite da un lutto. Proporrò al governo, in vista della fase di graduale riapertura, di compiere un passo concreto: dobbiamo poter tornare a celebrare i funerali, seppure alla presenza soltanto degli stretti congiunti, nel rispetto delle misure di distanziamento fisico dei partecipanti".

 

AGI, www.agi.it, 23/04/2020

Parola chiave: Religione

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 116 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.