|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it
05/04/2020

La strage silenziosa

In questi giorni le notizie ci dicono che sono decine gli anziani non autosufficienti che muoiono per l’epidemia di Covid-19. Oltre alla fragilità dovuta alla loro avanzata età, i ricoveri in ospedali o la degenza presso le Rsa rendono gli anziani più soggetti a soccombere al virus.

Sono circa 300mila le persone ospitate in 4.500 Rsa. La loro età media è di 85 anni e circa il 60% soffre di demenza. Non ci sono ancora dati certi sui numeri di morti in queste strutture ma fino al 30 marzo le indagini fatte davano una percentuale vicino al 10% di decessi per il Covid-19 nelle RSA lombarde.

Spesso in Rsa non viene fatto il tampone, perché ad esempio fino al 30 marzo in Lombardia non erano richiesti. Ora in tutte le regioni stanno iniziando a farlo. Purtroppo, il virus ha accelerato la morte di tanti, lo si capisce confrontando i dati degli anni passati. In molti casi sono stati gli stessi operatori che hanno portato all’interno della struttura l’epidemia: anche per loro le nuove linee guida del Ministero della Salute ha prescritto controlli sanitari adeguati.

Un ripensamento sul ruolo delle Rsa si renderà necessario alla fine di questo periodo.


(Fonte: www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Tre progetti natalizi pensati per gli anziani in tempi di Covid

“Il Natale quando arriva, arriva”, diceva Renato Pozzetto in un famoso spot. Quest’anno, però, la festività più amata al mondo sembra arrivare in sordina, soprattutto per i senior. Complici senz’altro le restrizioni dovute al Covid e l’affaticamento emotivo e psicologico che il 2020 ci ha lasciato.

"Portagirevole" per contrastare l'isolamento

Porta Girevole è un percorso laboratoriale di Welcom2019 che ha lo scopo di contrastare le nuove forme di solitudine, di chi non ha reti di riferimento, di chi non si sente parte, di chi non sa a chi chiedere, di chi è appena arrivato, attraverso azioni concrete.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Di fronte alla sfida di un mondo del lavoro in evoluzione è necessario utilizzare nuovi percorsi di formazione per renderlo accattivante, dinamico, piacevole e utile. E’ con questo obiettivo che nasce Feltrinelli Education, la prima piattaforma di lifelong learning.

 

Redazione, www.huffingtonpost.it, 01/12/2020

Parola chiave: Crisi economica, Educazione permanente

 

La generosità allunga la vita. Uno studio effettuato dall’Istituto di ricerche demografiche del Max Planck Institute di Rostock (Germania) ha dimostrato che c’è una relazione lineare tra la frequenza con cui si dona denaro e la lunghezza della vita.

 

Bussolati Mariella, it.businessinsider.com, 20/09/2020

Parola chiave: Benessere, Longevità

 

Fadabrav è il nome del progetto sociale di una falegnameria novarese che dà la possibilità di mettersi in gioco a chi si trova in un momento difficile. L'idea è partita da Davide Ricordi, educatore del Comune di Novara, che vede nel lavoro manuale un modo di scaricare la tensione e di imparare un nuovo mestiere.

 

Brunella Giovara, La Repubblica, 25/10/2020

Parola chiave: Educazione permanente, Rapporti intergenerazionali, Volontariato di anziani

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 143 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.