|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
27/04/2020

Fonte
www.ansa.it

Anziani e pandemia: vittime e protagonisti

Il pianeta anziani, in fase di Covid 19, presenta due facce: da una parte assistiamo a nonni vittime di stragi silenziose, dall’altra vediamo intraprendenti volontari in pensione tornare in attività per fronteggiare l’emergenza.

Medici, infermieri, scienziati e ricercatori in pensione si sono resi disponibili alle richieste di collaborazione negli ospedali, altri hanno offerto la loro disponibilità di impegno sociale nel volontariato. C’è chi ha persino organizzato la produzione di dispositivi di protezione individuale, maschere e camici.

Quasi tutti si sono messi in gioco anche a fronte di un rischio di contagio per sé e per le loro famiglie, come testimoniano i tanti medici anziani morti sul campo.

Come sottolinea Pili, medico e presidente della Comunità mondiale della Longevità (CmdL): “Il paese ha nei loro confronti un debito di riconoscenza economico ma soprattutto morale.”

Per la ripartenza sarebbe opportuno ragionare su una società age-friendly anche attraverso strumenti normativi specifici e dedicati che vadano a favore di una promozione del benessere per tutte le età.


(Tratto dall’articolo www.ansa.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La strana “guerra” tra pensionati e bambini: “Noi anziani sfrattati dai centri estivi”

L'organizzazione dei centri estivi a Biella rischia di innescare una guerra fra bambini e anziani.

RSA: il 37% degli ospiti morti aveva sintomi simil-influenzali

ll sondaggio sul contagio da COVID-19 nelle RSA, realizzato dall'Istituto Superiore di Sanità a cavallo tra marzo e aprile, ha evidenziato che il tasso di mortalità fra i residenti, considerando i decessi di persone risultate positive o con sintomi simil-influenzali, è in media del 3,1% ma in Lombardia praticamente raddoppia, arrivando al 6,8%.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Sulla rivista internazionale Nutrients sono stati pubblicati i risultati del progetto “Prolat”. La ricerca ha dimostrato che il latte contenente la proteina beta-caseina di tipo A2 porterebbe numerosi benefici al sistema immunitario e alla morfologia della mucosa intestinale

 

Scritto da Mathieu Enza il 30/08/2020

Parola chiave: Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani, Ricerca

 

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, congiuntamente al Dipartimento per le Politiche della Famiglia e al Forum Nazionale del Terzo Settore, ha pubblicato il bando Time to care per selezionare 1200 collaboratori da destinare a progetti semestrali di assistenza agli anziani.

 

Scritto da Desanti Gianni il 31/08/2020

Parola chiave: Rapporti intergenerazionali, Servizi assistenziali

 

Siamo ad un passaggio molto difficile della nostra vita collettiva. Se l’epidemia continua a essere controllata, anche se in presenza di numerosi focolai, possiamo guardare con serenità al futuro; se, invece, i focolai dovessero aumentare e collegarsi tra loro, sarebbe un disastro.

 

Scritto da Trabucchi Marco il 27/08/2020

Parola chiave: Epidemie, Prevenzione

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6278 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.