|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
10/05/2020

Fonte
www.vita.it

I servizi per anziani si ripensano attraverso la cultura della ricostruzione

L'emergenza del coronavirus, nel campo delle case di riposo, non è altro che la punta dell'iceberg.

Non è sufficiente interrogarsi sugli errori compiuti in periodi di criticità. Servirebbe impostare un modello di gestione della popolazione anziana non autosufficiente, puntando molto di più sull'offerta locale del territorio e sulla diffusione della cultura di comunità.

In aggiunta, un sistema da ampliare che ha mostrato risultati positivi, è quello dell'assistenza domiciliare. In quest'ottica si può inserire anche il progetto delle comunità alloggio, che ha insito l'appoggio degli anziani che altrimenti sarebbero soli e dipendenti, e la formazione di operatori sociosanitari, competenti e consapevoli. Bisogna cercare in tutti i modi di cancellare la fotografia di operatori sottopagati e stressati che ripiegano la frustrazione nei confronti degli utenti.

Insomma, non si può non pensare di non potenziare i servizi per la terza e la quarta età. Ciò deve avvenire non all'interno dei tribunali ma in un sistema integrato locale di soggetti pubblici e privati.

La situazione del coronavirus ha insegnato che non è l'emergenza che aiuta a ripensare le politiche, bensì la cultura della ricostruzione.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Il personale sanitario e il covid-19

In questo momento di vergognosi attacchi al personale sanitario (medici, infermieri e altri operatori) mi sono posto l’interrogativo sul perché di tanta cattiveria. Capisco, ma non giustifico, eventuale aggressività di qualche famigliare, il quale possa ritenere che il proprio caro non sia stato curato adeguatamente, ma perché cittadini qualsiasi devono esprimersi in modi così violenti?

La sessualità per gli anziani è ancora un tabù?

Nella nostra cultura esiste ancora un concetto secondo cui la sessualità e l’affettività sarebbero aspetti proibiti nella vecchiaia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Badabò è un musical che racconta le vicende di una donna che in periodo di Covid-19, a seguito della perdita del lavoro, trova impiego nel settore dell’assistenza domiciliare per anziani.

 

Scritto da Lacchi Nives il 13/11/2020

Parola chiave: Assistenza Domiciliare, Cinema, Rapporti intergenerazionali

 

In occasione della Settimana dell'invecchiamento attivo e in salute, che si è celebrata tra il 2 e 6 novembre, sono emersi alcuni dati sulle condizioni degli over 65.

 

Scritto da Mathieu Enza il 15/11/2020

Parola chiave: Qualità della vita, Ricerca, Stili di vita

 

Perdurando il mortificante “buio in sala” causa Covid-19, lo spazio riservato al cinema non può basarsi su future incerte prime visioni. Continuiamo, allora, data la nostra parola chiave, a esercitarci su alcune opere, anche non recentissime, che la riguardano.

 

Scritto da M.F. il 17/11/2020

Parola chiave: Cinema, Rapporto figli adulti genitori anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6336 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.