|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
26/06/2020

Fonte
www.huffingtonpost.it

L'appello per la difesa della vita degli anziani

L’appello Senza anziani non c’è futuro, lanciato da Andrea Riccardi e dalla Comunità di Sant’Egidio che, davanti alle morti di migliaia di anziani durante la crisi del #Covid19, mette l’accento su una sanità non selettiva” e sull’urgenza di cambiare approccio per non svalutare la vita di chi ha meno anni da vivere o possiede delle vulnerabilità, sta raccogliendo adesioni e consensi da più fronti.

Decine di migliaia di firme stanno affluendo da tutta Europa e  da altri continenti, rendendo così l’iniziativa globale e virale e non c’è dubbio che la Comunità di Sant’Egidio lo utilizzerà per una campagna mondiale che potrà sorprendere. In Italia a raccogliere l’appello, tra i primi, sono stati sono stati i sindacati (Annamaria Furlan della Cisl, la federazione degli anziani della FNP-CISL e della SPI-CGIL, ma anche la federazione pensionati delle FAP-Acli) che si sono aggiunti anche come collettori di firme e alcuni movimenti cattolici.

Ulteriori consensi bipartisan sono arrivati anche dal mondo politico, dal mondo imprenditoriale e manageriale, della cultura, oltre agli esperti del settore, quali geriatri e gerontologi.   
Il numero crescente di firme, l’ampiezza, la qualità e la trasversalità dei firmatari dimostra che l’appello colpisce nel segno; per questo la campagna continua e promette sviluppi interessanti.


(Tratto dall’articolo www.huffingtonpost.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Il segreto per una lunga vita di coppia? Chiederlo a chi lo sa già

Il gerontologo sessantenne Karl Pillemer, professore alla Cornell University, nello Stato di New York, ha condotto un progetto della durata di 4 anni intitolato The Marriage Advice Project  (ovvero “Consigli per un buon matrimonio”).

Imprenditore dona un milione per cure malattie degenerative

Un milione di euro per iniziative rivolte a pazienti con Alzheimer o altre malattie neurodegenerative. É la donazione effettuata da Achille Burocco, imprenditore nel settore valvole di Pray (Biella), nei confronti dei Servizi sociali dell'Unione Montana dei Comuni della Valsesia.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Sarà attivo fino al 2023 il progetto Smart Bear (Smart Big Data Platform to Offer Evidence-based Personalised Support for Healthy and Independent Living at Home) che vede coinvolti 27 partners da 11 nazioni.

 

Scritto da Mathieu Enza il 18/01/2021

Parola chiave: Benessere, Europa, Prevenzione, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani

 

Si chiama "Favole al telefono”, come il celebre libro di Gianni Rodari, il progetto messo in campo dalla Geriatria dell’Asl del Verbano Cusio-Ossola e dagli allievi della classe media II B dell’Istituto Comprensivo F.M. Beltrami.

 

Scritto da Lacchi Nives il 16/01/2021

Parola chiave: Letteratura, Rapporto nonni nipoti, Solitudine

 

I volontari di Albignasego, nel padovano, con il contributo del Comune, hanno sperimentato attività socializzanti e di supporto per malati di Alzheimer e per i loro familiari.

 

Scritto da Desanti Gianni il 14/01/2021

Parola chiave: Malattia di Alzheimer, Rete sociale

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6381 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.