|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.vita.it
23/06/2020

Non si entra e non si esce, per le persone in struttura niente fase 2

In Regione Lombardia, le persone disabili, residenti in strutture assistite, si trovano ancora in una situazione molto pesante: non possono né entrare né uscire e neppure incontrare i familiari.

La denuncia è sostenuta dal Forum del Terzo Settore, dal gruppo + Europa - Radicali e dal Centro Antidisciminazione Franco Bonprezzi. Nessuno chiede il “liberi tutti”, "ma questo è un atteggiamento che non ha giustificazione nemmeno sul piano della prevenzione del contagio, perché le persone con disabilità che vivono nelle residenze non hanno di per sé caratteristiche diverse dal resto delle persone".

La delibera, contestata, della Regione Lombardia impedisce la vita sociale non solo nelle RSA ma anche nelle RSD e nelle altre tipologie residenziali per persone disabili, dimenticando che il disabile non è necessariamente un malato.


(Fonte: www.vita.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Lombardia: garantite massime cure anche per anziani affetti da Covid 19

Con la delibera 3226 del 9 giugno, per gli over 75, la regione prevede, per i casi Covid-19 di futura eventuale insorgenza, il tempestivo trasferimento presso strutture di ricovero a carattere sanitario, appositamente individuate. Solo qualora l'anziano sia così grave da non poter essere trasportato in ospedale, in via del tutto eccezionale è possibile la prosecuzione dell’assistenza all'interno della Rsa.

Il 24 settembre, appuntamento al Cnel per parlare di senior e lavoro

Il 24 settembre, in diretta streaming dal Cnel, si terrà l’evento di presentazione del volume La popolazione anziana e il lavoro: un futuro da costruire, curato da Marco Trabucchi, Gabriele Sampaolo e Anna Maria Melloni (edizioni Il Mulino).

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Il progetto internazionale CARESSES, sviluppato dall'Università di Genova, è un perfetto esempio di innovazione digitale, come attesta il Premio Innovazione SMAU 2019.

 

Redazione , life.unige.it, 25/11/2019

Parola chiave: Ausili, Domotica, Design, Residenza Sanitaria Assistenziale, Servizi assistenziali

 

Presentato a Roma, presso la sede del Cnel, il volume "La popolazione anziana e il lavoro: un futuro da costruire" edito da "il Mulino", patrocinato da 50&Più e Fondazione Leonardo. Una pubblicazione che ha l’obiettivo di ribaltare alcuni luoghi comuni e che volge lo sguardo al futuro con l'intento di ridurre il conflitto tra giovani lavoratori e senior.

 

Nembri Antonietta, www.vita.it, 24/09/2020

Parola chiave: Lavoro nella terza età

 

La velocità con cui si sviluppa il panorama tecnologico è altissima, per questo ci sono persone che non riescono a stare al passo coi tempi. Una situazione che, sfortunatamente, colpisce sempre più spesso gli anziani, grandi protagonisti nel fenomeno del "digital divide".

 

Maini Matteo, www.purpletude.com, 24/08/2020

Parola chiave: Digital divide, Tecnologia

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 135 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.