|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
03/08/2020

Fonte
www.redattoresociale.it

Milano: mafie infiltrate nel gioco d'azzardo

A Milano, la relazione semestrale al Parlamento della Direzione investigativa antimafia dedica un focus al tema Mafia e giochi, perché ormai attorno al settore dei giochi e delle scommesse (molto frequentato dalla popolazione anziana) sono andati a polarizzarsi gli interessi di tutte le organizzazioni mafiose.

Un fenomeno che sta diventando sempre più preoccupante, tanto che la Dia afferma con una metafora: “si può dire che le mafie prediligono, oggi, il click-click del mouse al bang-bang delle pistole”.

Le mafie sono interessate sia al gioco illegale che a quello legale. Mirano a contaminare questo settore puntando sulle sale da gioco, i punti scommesse, o le stesse slot machine in bar e altri esercizi pubblici. Quindi le mafie da una parte gestiscono il mercato illegale, oggi ampliato dall'offerta on line, dall'altro taglieggia i gestori delle sale legali, impone loro slot machine o Vlt e altri servizi, o gestisce direttamente con prestanomi le sale stesse. L'Agenzia delle dogane e dei monopoli ha finora oscurato oltre 8mila siti di gioco illegali.


(Tratto dall’articolo www.redattoresociale.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

RSA: 363 indagini per omicidio ed epidemia colposa

Il Nucleo Anti Sofisticazioni di Milano, a seguito di 26 esposti da parte dei familiari delle vittime di coronavirus deceduti presso le RSA avvenuti in provincia di Como, ha acquisito 363 cartelle cliniche di anziani ricoverati in questo territorio da febbraio a luglio.

Lockdown causa di senso di isolamento e ansia per molti anziani

Da uno studio condotto dallo Spi Cgil Lombardia in collaborazione con l’Istituto Mario Negri, è emerso che, durante il periodo del lockdown, l’ansia e la paura di fronte all’emergenza sanitaria hanno reso gli anziani più fragili e più duramente colpiti dalle misure anti-covid.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Badabò è un musical che racconta le vicende di una donna che in periodo di Covid-19, a seguito della perdita del lavoro, trova impiego nel settore dell’assistenza domiciliare per anziani.

 

Scritto da Lacchi Nives il 13/11/2020

Parola chiave: Assistenza Domiciliare, Cinema, Rapporti intergenerazionali

 

In occasione della Settimana dell'invecchiamento attivo e in salute, che si è celebrata tra il 2 e 6 novembre, sono emersi alcuni dati sulle condizioni degli over 65.

 

Scritto da Mathieu Enza il 15/11/2020

Parola chiave: Qualità della vita, Ricerca, Stili di vita

 

Perdurando il mortificante “buio in sala” causa Covid-19, lo spazio riservato al cinema non può basarsi su future incerte prime visioni. Continuiamo, allora, data la nostra parola chiave, a esercitarci su alcune opere, anche non recentissime, che la riguardano.

 

Scritto da M.F. il 17/11/2020

Parola chiave: Cinema, Rapporto figli adulti genitori anziani

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6336 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.