|

|

|

|

|


Autore

Fonte
www.neodemos.info
31/07/2020

La guerra delle previsioni

Sono differenti le valutazioni circa le previsioni sulla consistenza della popolazione mondiale alla fine di questo secolo. Un’autorevole nuova proiezione demografica svolta dall’Insitute for Health Metrics and Evaluation assegna alla popolazione mondiale di fine secolo due miliardi di persone in meno rispetto alle stime delle Nazioni Unite.

La novità principale riguarda la fecondità, la quale viene modellata in funzione del livello di istruzione femminile e della quota di richiesta di contraccezione. Il numero medio di figli per donna previsto per il 2100 in tutto il mondo è pari 1.66 contro il 1.94 delle Nazioni Unite.

IHME prevede che a partire dal 2060 circa la popolazione mondiale comincerà a diminuire mentre per le Nazioni Unite la crescita demografica è destinata a rallentare ma non a fermarsi prima del 2100, arrivando ad un totale di circa 10 miliardi e 800 milioni di abitanti contro gli 8 miliardi e 800 milioni previsti dall’altra stima.


(Fonte: www.neodemos.info)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

I nostri nonni garantiscono le regole anti-Covid

A Roma tornano in strada 12 mila volontari dell'Auser: sono i "nonni vigile" che mettono a disposizione il loro tempo a favore della comunità affinché si mantenga il distanziamento sociale e si rispettino le regole sanitarie.

Gli anziani e Covid-19

Gli anziani e Covid-19 raccoglie le diverse esperienze dei medici che, in prima linea, hanno affrontato l’emergenza del Covid-19. A raccontare è il Professor Marco Trabucchi, direttore scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia e presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria.

Ultimi inserimenti in Periodico

 

Il progetto internazionale CARESSES, sviluppato dall'Università di Genova, è un perfetto esempio di innovazione digitale, come attesta il Premio Innovazione SMAU 2019.

 

Redazione , life.unige.it, 25/11/2019

Parola chiave: Ausili, Domotica, Design, Residenza Sanitaria Assistenziale, Servizi assistenziali

 

Presentato a Roma, presso la sede del Cnel, il volume "La popolazione anziana e il lavoro: un futuro da costruire" edito da "il Mulino", patrocinato da 50&Più e Fondazione Leonardo. Una pubblicazione che ha l’obiettivo di ribaltare alcuni luoghi comuni e che volge lo sguardo al futuro con l'intento di ridurre il conflitto tra giovani lavoratori e senior.

 

Nembri Antonietta, www.vita.it, 24/09/2020

Parola chiave: Lavoro nella terza età

 

La velocità con cui si sviluppa il panorama tecnologico è altissima, per questo ci sono persone che non riescono a stare al passo coi tempi. Una situazione che, sfortunatamente, colpisce sempre più spesso gli anziani, grandi protagonisti nel fenomeno del "digital divide".

 

Maini Matteo, www.purpletude.com, 24/08/2020

Parola chiave: Digital divide, Tecnologia

Visualizza altri Periodici In archivio sono presenti 135 Periodici

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.