|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
08/08/2020

Fonte
www.centrostudi.50epiu.it

Previsione dell'Azheimer 20 anni prima con una semplice analisi del sangue

Dagli Stati Uniti arriva la scoperta della possibilità di scoprire l'Alzheimer con venti anni di anticipo attraverso un semplice esame del sangue.

Il test è stato messo a punto da ventidue specialisti ed è stato sperimentato su 1.402 volontari divisi in tre gruppi: in Svezia, Colombia e negli Stati Uniti. Dovrebbe essere disponibile per gli ospedali entro due-tre anni. Grazie ad una diagnosi precoce si potrà operare tempestivamente un’adeguata prevenzione.

Il test misura la quantità di proteina «tau» presente in quantità eccessiva nel cervello e consente anche di stabilire i tempi di degenerazione del cervello.


(Tratto dall’articolo www.centrostudi.50epiu.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Un progetto europeo contro le fake news

L’agenzia formativa Aforisma di Pisa, insieme a sette partner internazionali, ha elaborato un progetto rivolto agli anziani che - tramite un videogioco educativo e un manuale - ha l'obiettivo di migliorare l’alfabetizzazione digitale e a minimizzare l’impatto sociale, finanziario e politico delle cosiddette fake news, bufale spacciate per notizie vere.

La foto più bella dell'anno ritrae un abbraccio dopo mesi di isolamento

Il primo abbraccio dopo mesi di isolamento, è questa la foto dell'anno del World Press Photo. Un'opera del danese Mads Nissen che si è aggiudicato lo storico premio di giornalismo fotografico.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

Una delle principali priorità dei lavoratori è quella di prepararsi al momento del pensionamento, a prescindere dalla carriera lavorativa intrapresa, e la città e il Paese di residenza possono fare la differenza nel determinare lo stile di vita che si può avere una volta pensionati.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 11/07/2021

Parola chiave: Analisi comparative, Pensionamento, problemi del, Qualità della vita

 

Milano 2035 è un progetto che prevede il raggiungimento di vari obiettivi intergenerazionali, tra cui il cohousing, il riciclo e il volontariato.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 05/07/2021

Parola chiave: Cohousing, Progetto obiettivo tutela della salute degli anziani, Rapporti intergenerazionali

 

Le persone che hanno superato i 60 anni sono solite a manifestare disturbi del sonno. Il disturbo più frequente è l'insonnia, che può essere causato da origini psicologiche (ansia, depressione, cambio di abitudini); cliniche (dolori o assunzione di farmaci); oppure legate allo stile di vita (alcol, caffè, fumo). Infine, un ruolo importante è dettato anche dall'ambiente di riposo: un letto non confortevole, la temperatura, la luce o il suono di sottofondo.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 05/07/2021

Parola chiave: Disturbi del sonno, Farmaci, Stili di vita

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6499 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.