|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
24/03/2021

Fonte
www.askanews.it

Il potere anti-aging delle mandorle: lo studio dalla California

Una ricerca condotta dall'Università della California, a partire dal 2019, ha dimostrato che mangiare mandorle, in sostituzione a snack di pari contenuto calorico, apporta dei benefici per le donne in menopausa come la riduzione delle rughe e il miglioramento delle pigmetnazione cutanea.

In questo studio, 49 donne sane in post menopausa, con pelle caratterizzata da una maggiore tendenza a scottarsi a causa dell’esposizione al sole, hanno completato lo studio. Le partecipanti sono state assegnate in modo casuale a uno dei due gruppi: nel gruppo di intervento, le donne mangiavano mandorle come spuntino, per il 20% del loro apporto calorico giornaliero totale, o 340 calorie al giorno in media. Il gruppo di controllo, invece, ha mangiato uno spuntino di pari calorie, che allo stesso modo rappresentava il 20% delle calorie giornaliere: una barretta di fichi, una barretta di cereali o salatini.

A parte questi snack, le partecipanti allo studio hanno seguito la loro normale dieta e non hanno mangiato frutta a guscio o prodotti che ne contenessero.Le valutazioni della pelle sono state effettuate all’inizio dello studio e di nuovo a 8, 16 e 24 settimane. In ciascuno di questi esami, le rughe del viso e l’intensità della pigmentazione del viso sono state valutate utilizzando l’imaging facciale ad alta risoluzione e tecniche 3-D di misurazione del viso. Sono state valutate anche l’idratazione della pelle, la perdita di acqua transepidermica (TEWL) e l’escrezione di sebo.

I ricercatori hanno riscontrato una riduzione statisticamente significativa della gravità delle rughe nel gruppo che consumava mandorle: a 16 settimane una riduzione del 15% e a 24 settimane una riduzione del 16%. Un miglioramento avuto anche per quanto riguarda la pigmentazione cutanea con il risultato di un aspetto del viso più uniforme rispetto ai soggetti che consumano quotidinamente snack di altro tipo.


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

Colpa, espiazione, riconciliazione

Le tre opere di questo nostro appuntamento cinematografico evocano in sequenza colpa, espiazione, riconciliazione. Una colpa, con le sue conseguenze, che potremmo immaginare come uno sforzo fisico: la fatica di trascinare una pesante pietra fino al culmine di una collina. Qualcuno la penserà diversamente, ma per noi questo sfibrante esercizio è metafora dell’espiazione e di quella che diventerà riconciliazione. 

Smart home: una possibile soluzione ai problemi legati all’invecchiamento

L'innovazione digitale continua ad ampliare la gamma delle possibilità per migliorare la qualità della vita usufruendo anche dell'intelligenza artificiale. Nella città greca di Patrasso, ad esempio, i ricercatori stanno testando quella che potrebbe essere la smart home (o "casa intelligente") del futuro con l’ obiettivo di preservare l'indipendenza di anziani, disabili o malati cronici.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

È statistico: le persone anziane tendono a fare poco movimento. Per combattere una pigrizia che nuoce alla salute e alla sanità pubblica, diverse città hanno dotato aree di parchi pubblici con attrezzi e dettagli pensati per loro.

 

Scritto da Desanti Gianni il 25/04/2021

Parola chiave: Attività fisica, Benessere

 

Abbiamo assistito in questo periodo - da quando è iniziata la vaccinazione - ad una processione infinita di personaggi che, uno dopo l’altro, si sono avvicendati nell’occupare i posti che sarebbero dovuti andare ai più anziani.

 

Scritto da Desanti Gianni il 24/04/2021

Parola chiave: Vaccinazioni, Politiche riferite alla popolazione anziana

 

Per arginare il problema della solitudine venutosi a creare a causa delle pandemia principalmente tra le persone anziane, la Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve ha elaborato un progetto della durata di un anno denominato “Argento vivo”. Un'inziativa che si articolerà attraverso una serie di servizi e attività di laboratorio virtuali e in presenza (appena sarà possibile), dando anche un’opportunità occupazionale ad alcuni giovani.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 15/04/2021

Parola chiave: Aspetti psicologici dell'invecchiamento, Cultura e informazione: fruizione e richiesta, Epidemie, Rete sociale, Solitudine

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6456 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.