|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
06/04/2021

Fonte
www.altraeta.it

A.M.A.Li. OdV: una nuova associazione per chi si occupa dei malati di Alzheimer

Da A.M.A.Li. Odv (Auto Mutuo Aiuto Liguria Associazione di Volontariato) nasce un nuovo gruppo di auto mutuo aiuto dedicato ai caregiver di persone con Alzheimer o degenerazioni cognitive. Il gruppo si chiama “Prendimi per mano” e si incontra su piattaforma Zoom ogni lunedì. 

«Il gruppo di auto mutuo aiuto per caregiver di persone con Alzheimer o degenerazioni cognitive, in questo momento particolarmente difficile e complesso, si è reso ancor più necessario, per “uscire” dalla solitudine. Per questo ci siamo attivati con Zoom, per poter raggiungere più persone», racconta una volontaria. 

«Il gruppo di auto mutuo aiuto non ha la presunzione di risolvere tutto, ma ha dalla sua la forza del gruppo, dove il caregiver può, negli incontri, essere ascoltato e non sentito, dove ha la possibilità di ascoltare gli altri e capire di non essere solo. Nel gruppo può mettersi al centro dell’attenzione, si può dare il permesso di parlare delle sue emozioni, senza la paura di essere giudicato. Quel carico emotivo che tanto pesa sulle spalle di tutti i caregiver, può essere posato all’interno del gruppo, e quando si deve rimettere in cammino le sue spalle saranno meno doloranti rispetto a quando è arrivato . E insieme, non più da soli, si prosegue.»

Il gruppo “Prendimi per mano” si incontra ogni lunedì su Zoom. Prima di partecipare al gruppo è sempre necessario un colloquio con il facilitatore. Per informazioni: Loredana – 347 7125061 – mau-lor@libero.it.


(Tratto dall’articolo www.altraeta.it)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La danza protegge dal decadimento cognitivo

Sulle neuroscienze della danza, nel corso degli ultimi decenni, sono stati pubblicati vari studi che aiutano a capire meglio come il ballo impegna e cambia il cervello umano.

Le conseguenze

In un mite giorno di settembre, tre amici, ormai sessantenni, si ritroveranno per rievocare ogni parola o gesto del fine settimana di quarantaquattro anni prima, quando la loro amica sparì nel nulla. Tutti e tre ignari del fatto che non vi è nulla di più pericoloso che riportare in superficie ciò che si riteneva sepolto per sempre.

Ultimi inserimenti in Notizia

 

È statistico: le persone anziane tendono a fare poco movimento. Per combattere una pigrizia che nuoce alla salute e alla sanità pubblica, diverse città hanno dotato aree di parchi pubblici con attrezzi e dettagli pensati per loro.

 

Scritto da Desanti Gianni il 25/04/2021

Parola chiave: Attività fisica, Benessere

 

Abbiamo assistito in questo periodo - da quando è iniziata la vaccinazione - ad una processione infinita di personaggi che, uno dopo l’altro, si sono avvicendati nell’occupare i posti che sarebbero dovuti andare ai più anziani.

 

Scritto da Desanti Gianni il 24/04/2021

Parola chiave: Vaccinazioni, Politiche riferite alla popolazione anziana

 

Per arginare il problema della solitudine venutosi a creare a causa delle pandemia principalmente tra le persone anziane, la Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve ha elaborato un progetto della durata di un anno denominato “Argento vivo”. Un'inziativa che si articolerà attraverso una serie di servizi e attività di laboratorio virtuali e in presenza (appena sarà possibile), dando anche un’opportunità occupazionale ad alcuni giovani.

 

Scritto da Coppi Mariarosa il 15/04/2021

Parola chiave: Aspetti psicologici dell'invecchiamento, Cultura e informazione: fruizione e richiesta, Epidemie, Rete sociale, Solitudine

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6456 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.