|

|

|

|

|


Autore

Data Notizia
26/05/2021

Fonte
www.stateofmind.it

Il paradosso dell'invecchiamento: tra cervello ed emozioni

Si parla spesso di “paradosso dell’invecchiamento” intendendo quel fenomeno per cui, nonostante all’aumentare dell’età ci sia un deterioramento a livello fisico e cognitivo, la capacità di controllare l’esperienza e l’espressione delle emozioni funziona efficacemente e può addirittura migliorare.

L’invecchiamento è, dunque, un fenomeno multidimensionale e multidirezionale in quanto le varie dimensioni che caratterizzano l’individuo seguono traiettorie differenti.

Per quanto riguarda i meccanismi cognitivi di base, l’età sembra avere un effetto diretto sulla memoria di lavoro, sull'intelligenza e sulla metacognizione. Con le emozioni, invece, all’aumentare dell’età si riscontra una maggiore selettività nelle scelte e nelle relazioni sociali finalizzata alla soddisfazione emotiva. Con l’invecchiamento il tempo davanti a sé viene percepito come limitato per cui le proprie azioni sono guidate principalmente da obiettivi emotivi, volti a raggiungere la soddisfazione emotiva attraverso una regolazione della rete sociale incentrata su pochi contatti ma sicuri e familiari. 


(Sintesi redatta da: Sonia Faraglia)

Tutto il materiale e le informazioni presenti in questo Sito Web sono protetti dal diritto di copyright, ossia dal diritto di proprietà e tutti i contenuti del sito appartengono esclusivamente a Fondazione Leonardo. Tali contenuti possono includere immagini, fotografie, illustrazioni, testi, inserti video e audio, disegni, logotipi e marchi di fabbrica. Tutti i diritti sono riservati.

La longevità nel benessere: sfide presenti e future

L'aumento dell'aspettativa di vita è una grande conquista del nostro tempo: rappresenta il significativo portato del miglioramento delle condizioni di vita e di salute, alla base del progressivo invecchiamento della popolazione a livello mondiale. Se da un lato anche il progressivo invecchiamento della popolazione rappresenta una conquista è tuttavia importante conoscere questo nuovo fenomeno demografico e governarne gli effetti.

La bellezza salverà il mondo?

A questo punto non si parla quasi più di ripresa, ormai si confida in una rinascita: giusto, domenica si celebra la Pasqua di resurrezione. Chi ci tenderà la sua mano per accompagnarci fuori da questo tunnel? Sarà la bellezza ad aiutarci a rinascere? Rubiamo la domanda che Fëdor Dostoevskij mette sulle labbra di un suo indimenticabile personaggio: la bellezza salverà il mondo?

Ultimi inserimenti in Notizia

 

L’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina con il Comune di Trieste offre un servizio di assistenza telefonica gratuita a tutti gli anziani dell’ASL di riferimento attraverso il numero verde 800.544.544 attivo 24 ore su 24.

 

Scritto da Lacchi Nives il 19/06/2021

Parola chiave: Integrazione, Servizi assistenziali, Cultura e informazione: servizi, Rete dei servizi, integrazione, Solitudine

 

Il Rapporto sulla Sicurezza 2021 realizzato da Dekra (società tedesca che si occupa di testing, ispezione e certificazione nel settore automobilistico) evidenzia che aumentano gli anziani alla guida e che, di conseguenza, crescono i rischi di incidenti stradali in questa fascia di età.

 

Scritto da Lacchi Nives il 10/06/2021

Parola chiave: Guida automobilistica, Prevenzione, Sicurezza, misure di

 

Anche se il mondo cinematografico ha la tendenza ad assegnare ruoli di secondo piano agli attori senior, ci sono attori e attrici che, giunti alla maturità della loro carriera, vivono una seconda giovinezza professionale cavalcando il successo in televisione, teatro e spettacolo cinematografico.

 

Scritto da Faraglia Sonia il 03/06/2021

Parola chiave: Cinema, Lavoro nella terza età

Visualizza altri Notizie In archivio sono presenti 6488 Notizie

Inviaci le tue notizie

Puoi segnalarci: progetti, convegni, seminari, tutto ciò che può interessare chi si interessa della vita in età anziana.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato e ricevi le più importanti notizie della settimana.